Mercoledì 17 Agosto 2022 | 10:15

In Puglia e Basilicata

Libri antichi trafugati dalla Puglia ritrovati in Usa

Libri antichi trafugati dalla Puglia ritrovati in Usa
 Il materiale è stato rinvenuto a Berwyn, nello Stato dell’Illinois, nella disponibilità dell’antiquario italo-americano John Sisto, deceduto nel marzo 2007. Si tratta di pergamene risalenti al periodo compreso tra il XII ed il XVIII secolo, libri del XVI e XIX secolo, asportati da musei diocesani e chiese della Puglia. La Polizia di Berwyn, vista la natura e l’ingente quantitativo del materiale, ha attivato l’FBI di Chicago che, a sua volta, individuando l’Italia come Stato di provenienza del materiale rinvenuto, ha interessato il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale

24 Settembre 2009

BARI - Oltre un migliaio, tra pergamene risalenti al periodo compreso tra il XII ed il XVIII secolo, libri del XVI e XIX secolo, asportati da musei diocesani e chiese della Puglia, sono stati recuperati dai carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale, al termine di indagini di indagine avviate e condotte in collaborazione col Federal Bureau of Investigation (FBI) che ha portato al sequestro anche di reperti archeologici provenienti da scavi clandestini in Puglia. Il materiale è stato rinvenuto a Berwyn, nello Stato dell’Illinois, nella disponibilità dell’antiquario italo-americano John Sisto, deceduto nel marzo 2007. 

Il Dipartimento di Polizia di Berwyn, intervenuto su richiesta di uno dei due eredi Sisto, si è trovato di fronte all’oggetto del contendere: l’eredità di John Sisto costituita da 3.500 volumi antichi, manoscritti vari, reperti archeologici, pergamene, francobolli, medaglie, oggettistica del periodo fascista, riviste italiane del primo e secondo dopoguerra ecc. La Polizia di Berwyn, vista la natura e l’ingente quantitativo del materiale, ha attivato l’FBI di Chicago che, a sua volta, individuando l’Italia come Stato di provenienza del materiale rinvenuto, ha interessato il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Roma che ha accertato la provenienza furtiva o frutto di illecita esportazione verso gli Stati Uniti della collezione, che - è stato accertato - apparteneva al patrimonio indisponibile di Enti civili e religiosi pugliesi e non. 

Nel corso degli accertamenti sono stati controllati i 3.500 volumi residui della biblioteca di John Sisto, (è stato accertato che negli anni '70 l’antiquario possedeva una biblioteca formata da circa 70.000 volumi antichi) nonchè tutte le pergamene e i manoscritti che, nell’abitazione dell’antiquario, erano accatastati in modo disordinato e in locali umidi, di certo non idonei a custodire materiale così prezioso dal punto di vista storico-scientifico e commerciale. Il valore dei beni recuperati è stimato in 4 milioni di euro ed ora saranno restituiti agli aventi diritto, al termine di un’esposizione che, programmata dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia per la fine di questo anno presso l’Archivio di Stato di Bari, celebrerà il quarantesimo anniversario dell’istituzione del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale.

«L'EREDITA' SISTO» 
L'eredità era costituita da 3.500 volumi antichi, manoscritti vari, reperti archeologici, pergamene, francobolli, medaglie, oggettistica del periodo fascista, riviste italiane del primo e secondo dopoguerra. In particolare 348 pergamene (XII – XVIII secolo), la maggior parte delle quali presentano ancora i sigilli; 792 libri editi tra il XVI ed il XIX secolo; 409 reperti archeologici integri o frammentati scavati clandestinamente in particolare a Canosa di Puglia; centinaia di manoscritti (XVIII – XIX secolo); 36 manoscritti e documenti autografi di grandi personaggi (Benito Mussolini, Giuseppe Garibaldi, Giuseppe Mazzini, Vittorio Emanuele II, Umberto I, Saverio Mercadante, Giovanni Giordano ecc.); un frammento di una reliquia di un Santo di Trani; 2 sigilli di un vescovo di Otranto (LE) e di un vescovo pugliese. 
I beni bibliografici e archivistici recuperati sono risultati rubati – secondo gli investigatori – tra i primi anni '70 e gli '80, da biblioteche e archivi ecclesiastici e saranno restituiti alle biblioteche e agli archivi da cui furono rubati, che si trovano soprattutto nel nord barese.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725