Sabato 13 Agosto 2022 | 12:13

In Puglia e Basilicata

Barletta, lavoratori sul tetto dell'azienda

Barletta, lavoratori sul tetto dell'azienda
Quattro persone, ex lavoratori interinali, sono salite sul cornicione del tetto della Bar.S.a. spa di Barletta, società mista a prevalente capitale pubblico (72% comune di Barletta, 28% Manutencoop di Bologna) per rivendicare l’assunzione e stabilizzazione nell’azienda. I quattro, insieme con altre 40 persone circa, hanno prestato servizio per la società, che si occupa dei servizi di igiene urbana, tra il 2003 e il 2004 e con altri 11 lavoratori chiedono di essere assunti
• Il direttore: assumere ora significa chiudere l'azienda

23 Settembre 2009

BARLETTA - Quattro persone, ex lavoratori interinali, sono salite sul cornicione del tetto della Bar.S.a. spa di Barletta, società mista a prevalente capitale pubblico (72% comune di Barletta, 28% Manutencoop di Bologna) per rivendicare l’assunzione e stabilizzazione nell’azienda. I quattro, insieme con altre 40 persone circa, hanno prestato servizio per la società, che si occupa dei servizi di igiene urbana, tra il 2003 e il 2004 e con altri 11 lavoratori chiedono di essere assunti anche in virtù di una sentenza – impugnata dalla Bar.S.a. – che dà loro titolo ad un lavoro stabile. 

Sul posto ci sono i vigili del fuoco, per l’allestimento eventuale, in caso di necessità, di un telo da lancio, la polizia, la polizia municipale. La protesta è organizzata dal partito di Alternativa comunista. “I lavoratori non scenderanno se non con rassicurazioni precise e scadenzate – spiega Michele Rizzi, segretario del partito e portavoce dei lavoratori – e queste rassicurazioni, al momento non ci sono state”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725