Mercoledì 17 Agosto 2022 | 18:20

In Puglia e Basilicata

La loro bimba era morta continuavano a drogarsi

La loro bimba era morta continuavano a drogarsi
15 persone sono state raggiunte oggi da ordinanze di custodia cautelare in carcere eseguite dagli agenti del Commissariato di San Severo, in collaborazione con la squadra mobile della questura di Foggia, con gli agenti del Commissariato di Cerignola e Manfredonia e col Reparto prevenzione crimine di Bari. L'organizzazione aveva rifornito di droga anche i genitori di una bimba morta dopo aver ingerito metadone

21 Settembre 2009

FOGGIA – Avrebbero rifornito di droga anche i genitori di una bambina di tre anni, morta a Campobasso, e nel cui sangue è stata rilevata, attraverso analisi, la presenza di metadone, probabilmente utilizzato dalla mamma e dal padre, che facevano uso di sostanze stupefacenti. E' questo uno degli episodi riconducibili a 15 persone, raggiunte oggi da ordinanze di custodia cautelare in carcere eseguite dagli agenti del Commissariato di San Severo, in collaborazione con la squadra mobile della questura di Foggia, con gli agenti del Commissariato di Cerignola e Manfredonia e col Reparto prevenzione crimine di Bari. Altre tre persone hanno ottenuto gli arresti domiciliari. 
Il provvedimento è stato emesso dal gip del Tribunale di Foggia, su richiesta del pm Silvestris. 

Le indagini sono cominciate sulla base di quanto emerso in un un procedimento penale pendente presso la Procura di Campobasso per la morte della bambina di tre anni. Dagli accertamenti compiuti nei confronti dei genitori, gli agenti di polizia di Campobasso hanno accertato che mamma e papà della piccola, per acquisti di cocaina, si recavano a San Severo. 
Il pm molisano ha quindi trasmesso gli atti per competenza alla Procura di Foggia e sono cominciate le indagini svolte dal Commissariato di San Severo che hanno consentito di risalire a uno dei componenti del gruppo, Francesco Paolo Russi, di cui avevano il numero telefonico i genitori della piccola. Le indagini sono quindi proseguite consentendo di individuare l'intero gruppo dedito allo spaccio, soprattutto di cocaina e hashish.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725