Venerdì 07 Ottobre 2022 | 23:46

In Puglia e Basilicata

la novità

Bari, la Regione amplia platea per le borse di studio: aiuti in più per fuori sede e disabili

Palazzo Ateneo sito in Piazza Umberto I, 1, 70121 Bari

Palazzo Ateneo di Bari

Alla luce dell’emergenza epidemiologica aggiornati gli indirizzi per il prossimo anno accademico

19 Giugno 2021

Redazione online

Bari - «Alla luce dell’emergenza epidemiologica in atto e alla persistente crisi economica che stiamo vivendo, la Giunta regionale della Puglia, su mia indicazione, ha deciso di aggiornare gli indirizzi relativi alle borse di studio Adisu per il prossimo anno accademico 2021/2022. L'obiettivo è potenziare le misure regionale per il diritto allo studio, allargando il più possibile la platea dei beneficiari così da permettere a tutti gli studenti e studentesse della Puglia di cominciare il nuovo accademico con il massimo supporto possibile». Lo annuncia l’assessore all’Istruzione della Regione Puglia, Sebastiano Leo.

«In questi giorni - spiega - stiamo incontrando le rappresentanze studentesche proprio per cercare di ascoltare e accogliere tutte le loro istanze in materia, il confronto e il dialogo con i ragazzi rappresenta sempre un elemento importante nell’orientare le nostre scelte».

Il primo aggiornamento riguarda l’innalzamento dei limiti massimi dell’Isee fino a 23mila euro e dell’Indicatore della situazione patrimoniale equivalente fino a 51mila euro per poter accedere ai benefici del diritto allo studio, una novità che allarga la platea di beneficiari delle misure regionali. Saranno esonerati completamente, invece, dal pagamento della tassa regionale gli studenti con disabilità, con riconoscimento di handicap o con una invalidità pari o superiore al 66%. Buone notizie anche per i fuori sede, dal prossimo bando «Benefici e servizi» erogato da Adisu saranno considerati «fuori sede» gli studenti che risiedono in un Comune la cui distanza del centro urbano principale dalla sede del corso frequentato sia percorribile, con i mezzi di trasporto pubblico, in un tempo pari o superiore a sessanta minuti, calcolando nel caso di centri urbani distanti dalla stazione ferroviaria, anche il tragitto sino alla stessa. (ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725