Lunedì 08 Agosto 2022 | 12:28

In Puglia e Basilicata

Puglia, 3mln per i disoccupati

Puglia, 3mln per i disoccupati
Un bando predisposto dall’assessorato regionale al Lavoro di Michele Losappio è diretto a sostegno dell’occupazione e in favore delle imprese che operano in Puglia e che assumono giovani disoccupati e inoccupati. Il contributo della Regione non potrà superare i 12.000 euro per ogni nuovo assunto. Le domande potranno essere presentate dal giorno della pubblicazione del bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia fino all’esaurimento delle risorse finanziarie
• La Regione congela i licenziamenti alla Bontempi di Ascoli Satriano
• Moda, intesa per laboratori tra Veneto e Puglia
• Allarme di Confindustria: «Fra il 2008 e il 2010 in fumo 700mila posti»

10 Settembre 2009

BARI - La giunta regionale pugliese ha varato il bando sulla nuova occupazione e l'importo di finanziamento stanziato è di 3 milioni di euro. Il bando predisposto dall’assessorato regionale al Lavoro di Michele Losappio è diretto a sostegno dell’occupazione e in favore delle imprese che operano in Puglia e che assumono giovani disoccupati e inoccupati. «L'obiettivo - è detto in una nota - è di contribuire a ridurre le condizioni di svantaggio nell’accesso al lavoro che contraddistinguono le regioni meridionali e con esse il fenomeno della precarietà». 

Per questo la Regione stanzia con il bando incentivi «finalizzati all’assunzione a tempo indeterminato in favore delle imprese che hanno assunto dal 1 gennaio al 31 dicembre 2009 con contratti a tempo indeterminato non inferiori a 30 ore settimanali». Il contributo della Regione non potrà superare i 12.000 euro per ogni nuovo assunto. Le domande potranno essere presentate dal giorno della pubblicazione del bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia fino all’esaurimento delle risorse finanziarie.

«Con questo bando si conferma - dice Losappio - l’impegno del governo Vendola per reagire alla crisi e dare nuova occupazione ai pugliesi riducendo le tipologie di precarietà e di flessibilità». Nella stessa riunione la giunta ha inserito nelle variazioni di Bilancio una posta di 400.000 euro finalizzata a co-finanziare i progetti di formazione professionale presentati da soggetti pubblici e privati come l’Università di Foggia, la Provincia di Lecce o società come la Costa che nel 2008 hanno ricevuto, con specifici decreti ministeriali, un finanziamento statale di complessivi 7.700.000 euro tali da coprire l’intero fabbisogno, così come indica la legge. «Inaspettatamente, con il cambio del Governo, il ministero del Lavoro - spiega Losappio - ha deciso di porre alle Regioni come condizione ostativa all’erogazione delle cifre già definite il cofinanziamento del 5% dei progetti». Da qui «la necessità di una variazione di bilancio finalizzata a non perdere la quota ministeriale di oltre sette milioni. Cosa che la giunta ha fatto nella prima occasione possibile e che consentirà di onorare gli impegni assunti dagli Enti - conclude Losappio - e di far partire i progetti, con soddisfazione comune».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

EDITORIALI

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725