Mercoledì 10 Agosto 2022 | 07:47

In Puglia e Basilicata

«Ospitiamo a Trani le turiste scippate»

«Ospitiamo a Trani le turiste scippate»
di NICO AURORA 
Stimolato in questo senso dai Verdi, il Sindaco sta pensando di varare un provvedimento in favore delle turiste prese di mira dagli scippatori. Le tre aggressioni compiute da due scippatori non tranesi (subito arrestati dalla Polizia) in danno di donne, due delle quali turiste straniere, infatti, ha profondamente turbato il clima della città

08 Settembre 2009

TRANI - «Invitiamo le turiste vittime degli scippi della scorsa settimana, discretamente, ad ammirare la bellezza, la cultura e la civiltà di Trani e dei tranesi». Un atto riparatore, oltre che dovuto, che i Verdi chiedono all'amministrazione di compiere quantunque il sindaco abbia già dichiarato di essere in piena sintonia con loro. In città ancora non si parla d'altro. 

Le tre aggressioni compiute da due scippatori non tranesi in danno di donne, due delle quali turiste straniere, ha profondamente turbato il clima della città. Ha destato sollievo il tempestivo arresto dei responsabili da parte della Polizia, avvenuto sia grazie alle capacità degli agenti del Commissariato, sia grazie alla collaborazione dei cittadini e delle stesse vittime, ma è innegabile il senso di disorientamento che pervade la città, giacché gli episodi sono avvenuti in pieno centro storico ed ai danni di visitatori di altri paesi, con tutta la pubblicità negativa per la città che questo comporta. E mentre il sindaco Tarantini è tornato a parlare di ronde e, insieme con l'assessore alla cultura Lovato, continua a confidare sul rispetto che di Trani devono avere sia i cittadini, sia gli ospiti, i Verdi chiedono che «l'esperienza brutale vissuta da queste turiste sia cancellata dalla forza del fascino della nostra città, ben capace di coccolare i suoi ospiti con la sua bellezza». 

In altre parole, i consiglieri ecologisti, Di Gregorio e Laurora, chiedono «che l'amministrazione immediatamente si adoperi nei confronti delle persone coinvolte negli spiacevoli episodi. Noi da parte nostra - dicono entrambi gli esponenti consiliari - esprimiamo pubblicamente loro la nostra solidarietà e soprattutto chiediamo scusa per quanto accaduto, sicuri di interpretare il sentimento di tutti i nostri concittadini».
NICO AURORA
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725