Venerdì 23 Aprile 2021 | 01:38

NEWS DALLA SEZIONE

Serie C
Turris e Bari a confronto

Turris e Bari a confronto

 
Serie C
Verso Turris-Bari: arbitro e giudice sportivo

Verso Turris-Bari: arbitro e giudice sportivo

 
Lavori pubblici
Matera, cambia volto il teatro Quaroni

Matera, cambia volto il teatro Quaroni

 
Dati nazionali
Covid in Italia, lieve crescita curva contagi (16.232 novi casi) e altre 360 vittime: indice positività in aumento (4,4%)

Covid in Italia, lieve crescita curva contagi (16.232 novi casi) e altre 360 vittime: indice positività in aumento (4,4%)

 
Il caso
Una legge contro le speculazioni nel mercato agricolo: la reazione dei pugliesi

Una legge contro le speculazioni nel mercato agricolo: la reazione dei pugliesi

 
Il caso
Gita scolastica virtuale? Polemiche per l'iniziativa barese

Gita scolastica virtuale? Polemiche per l'iniziativa barese

 
recovery fund
Incontro Draghi-sindaci, c’è il nodo dei fondi diretti

Incontro Draghi-sindaci, c’è il nodo dei fondi diretti

 
Covid
Appello dal Salento: «No al coprifuoco dalle 22»

Appello dal Salento: «No al coprifuoco dalle 22»

 

Il Biancorosso

Serie C
Turris e Bari a confronto

Turris e Bari a confronto

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccetrasporti
Surbo, riattivazione scalo: «Obiettivo importante per la Puglia e il Salento»

Surbo, riattivazione scalo: «Obiettivo importante per la Puglia e il Salento»

 
BariViabilità
Bari, due tamponamenti sulla «100» e sulla «16»

Bari, due tamponamenti sulla «100» e sulla «16»

 
MateraLavori pubblici
Matera, cambia volto il teatro Quaroni

Matera, cambia volto il teatro Quaroni

 
TarantoL'inchiesta
Taranto, il commissario del porto ascoltato in Commissione Ecomafie

Taranto, il commissario del porto ascoltato in Commissione Ecomafie

 
GdM MultimediaCultura
Trani, viaggio virtuale nel Polo museale diocesano

Trani, viaggio virtuale nel Polo museale diocesano

 
FoggiaTragedia sfiorata
Rignano Garganico, nigeriano con coltello e spranga di ferro aggredisce equipe medica

Rignano Garganico, nigeriano con coltello e spranga di ferro aggredisce equipe medica

 
BrindisiCovid
Brindisi, contagi in calo: «Merito della zona rossa»

Brindisi, contagi in calo: «Merito della zona rossa»

 

i più letti

Il bollettino

Puglia a rischio «inglese», su i contagi: altri 1.021 casi (11% sui test). Allarme decessi: 40 in un giorno. In aumento i ricoveri

Preoccupano i numeri a causa di una delle varianti. Terapie intensive al 30%. Vaccini a fasi alterne

Tampone per il Covid-19

Tampone per il Covid-19

Le terapia intensive hanno raggiunto il tetto del 30 per cento, i contagi non mollano e sfiorano l'11% (ieri il 13%), i vaccini proseguono secondo i ritmi altalenanti delle forniture in attesa del new deal del commissario che ha preso il posto dell'ex  Arcuri. In tutto ciò, con in tempi lunghi per la prenotazioni dei tamponi denunciati dai medici di base, almeno a Bari. La Puglia continua a reggere ma c'è il rischio che la nostra regione possa preso cambiare colore anche alla luce dell'evoluzione del contagio soprattutto con la sempre maggiore invasività della variante inglese.

L'ultimo bollettino della Regione registra 1.021 casi nuovi casi a fronte di un numero complessivo di 9.322 tamponi pari a una percentuale di circa l'11%. Dei xxx nuovi casi, 410 sono in provincia di Bari, 134 in provincia di Brindisi, 105 nella provincia BAT, 137 in provincia di Foggia, 105  in provincia di Lecce, 123 in provincia di Taranto, 4 residenti fuori regione, 3 casi di provincia di residenza non nota.

Purtroppo una nuova impennata dei decessi che ormai hanno toccato quasi 4mila: con le 40 vittime delle ultime 24 ore, il numero dei morti ha toccato quota 3.992.

Dicevamo dei ricoveri. I dati Agenas registrati ieri fotografavano la nostra regione in una zona off limits dopo il raggiungimento del 30% di occupazione dei posti di terapia intensiva anche se il numero dei ricoveri ordinari è fermo al 34%, dunque sei punti sotto la soglia limite. Oggi il bollettino registra 1.432 persone ospedalizzate, rispetto alle 1.422 di ieri.

In tutto ciò desta paura la variante inglese che ha fatto scoppiare un caso a Conversano, comune del sud est barese, dove in una scuola si sono registrati 14 positivi e, proprio mentre il primo cittadino sperava in un azzeramento, il dato dei positivi è salito a 60.

Il numero delle persone attualmente positive è tornato a salire, nel senso che ci è nuovamente invertito il tremn con i guariti: questi ultimi hanno toccato quota 111.500 mentre gli attualmente positivi sono 33.111.

Intanto fa discutere l'ospedale Covid realizzato alla Fiera con costi più che raddoppiate rispetto ai 9,5 milioni di una fase iniziale: sul punto la Regione, dopo l'apertura di un fascicolo di indagine, ha inviato un esposto spiegano le ragioni che hanno dettato le «varianti» e cioè la modifica in corso di opera della destinazione della struttura che è stata destinata anche ad ospedale per accogliere ricoveri ordinari. Modifiche che avrebbero imposto nuovi intervento, con lievitazione dei costi. Sul punto l'opposizione di centrodestra accusa la Regione e parla di «monumento all'improvvisazione».

La situazione, insomma, mette la Puglia sulla rampa di lancio per il ritorno in zona arancione. «Ancora non possiamo dire - ha sottolineato l'assessore alla Salute, Lopalco, - se questo aumento dei casi ci porterà automaticamente in una diversa fascia di rischio. A determinarla, come sappiamo, ci sono ben 21 indicatori, tra cui l’indice Rt. Dobbiamo attendere il consolidamento dei dati e il rapporto dell’Istituto Superiore di Sanità, che arriverà tra giovedì e venerdì». Per l'assessore, comunque, l'aumento dei contagi è un dato oggettivo.

Fronte vaccini. In base ai dati ufficiali del Ministero, sono 269.135 le dosi dei vaccini anti Covid somministrate in Puglia su una dotazione complessiva di 388.225 (69.3%). Gli over 80 che hanno ricevuto la prima inoculazione sono 37.876, per loro si sta utilizzando il siero di Pfizer o Moderna; tra il personale scolastico, docenti e dipendenti, i vaccinati sono 22.447 (il farmaco usato è quello AstraZeneca), mentre tra le forze armate sono state effettuate 3.460 somministrazioni.

Per quanto riguarda gli operatori sanitari, le dosi inoculate sono 161.864, compresi anche i richiami quasi terminati, il 90% dei dipendenti che lavora negli ospedali ha aderito alla campagna. Per il personale non sanitario, invece, sono state usate 24.078 dosi, infine nelle Rsa somministrati 19.410 vaccini. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie