Domenica 14 Agosto 2022 | 18:46

In Puglia e Basilicata

Giornata ebraica da domenica in 9 comuni Puglia

ROMA - Ventotto paesi in tutta Europa e tra questi l’Italia con ben 59 località coinvolte: questi i numeri della 10/a Giornata della Cultura Ebraica in programma domenica 6 settembre, il 17 Elul 5769 del calendario ebraico. In Italia, capofila della manifestazioni, è Trani, città pugliese che per un millennio è stata di riferimento per tutte le comunità ebraiche nel Mezzogiorno d’Italia.

04 Settembre 2009

ROMA - Ventotto paesi in tutta Europa e tra questi l’Italia con ben 59 località coinvolte: questi i numeri della 10/a Giornata della Cultura Ebraica in programma domenica 6 settembre, il 17 Elul 5769 del calendario ebraico. 

La manifestazione, al suo primo decennale, quest’anno è dedicata alle Feste e Tradizioni ebraiche. In Italia, capofila della manifestazioni, è Trani, città pugliese che per un millennio è stata di riferimento per tutte le comunità ebraiche nel Mezzogiorno d’Italia. Un percorso bruscamente interrotto nel 1541, allorchè l’editto di espulsione dal Regno di Napoli, emanato dal re spagnolo Ferdinando, colpì gli ebrei del Sud d’Italia. 

A Trani – oltre le cerimonie previste per domenica 6 – a partire da lunedì 7 e fino a giovedì 10 settembre, prenderà il via il primo 'Festival della Cultura Ebraica in Puglià chiamato 'Negbà che in ebraico significa 'Verso sud’. Una metafora – ha spiegato Renzo Gattegna presidente dell’Unione delle Comunità ebraiche italiane promotrice dell’iniziativa insieme alla Regione Puglia – di un cammino di conoscenza che l'ebraismo italiano intraprende verso il Mezzogiorno d’Italia, i suoi territori, le sue comunità. Insomma, un progetto e un impegno per la “riscoperta e la valorizzazione, con le istituzioni e i territori, dell’ebraismo perduto nel Sud Italia”. 

La regione Puglia è per molti motivi – ha sottolineato ancora Gattegna – una straordinaria opportunità: lo è per la rinascita della Comunità Ebraica di Trani, per la riscoperta della storia degli Ebrei di San Nicandro Garganico, per le tracce diffuse di questa storia millenaria. Lo è per l'impegno che la Regione sta portando avanti come area di riferimento per gli scambi e le relazioni nel bacino del Mediterraneo. 

Oltre Trani sono centinaia le manifestazioni previste nel resto d’Italia: in ciascuna di esse sinagoghe, luoghi di culto e di incontro, quartieri che hanno vissuto la presenza di comunità ebraiche saranno aperti alla visita. In molti casi saranno gli stessi componenti delle Comunità ebraiche a fungere da guida. E inoltre spettacoli, concerti, mostre, incontri, conferenze, proposte gastronomiche, il tutto, naturalmente, nel rigoroso rispetto della grande tradizione ebraica. 

La Giornata, accolta nelle precedenti edizioni con crescente consenso – molte più di 50mila le presenze registrate lo scorso anno in Italia – è promossa dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane con l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e il Patrocinio dei Ministeri per i Beni e le Attività Culturali, dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, e delle Politiche Europee.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725