Mercoledì 17 Agosto 2022 | 13:27

In Puglia e Basilicata

«Nel Salento "strisce blu" selvagge, Comuni rispettino Codice Strada»

«Nel Salento "strisce blu" selvagge, Comuni rispettino Codice Strada»
Lungo le coste salentine i parcheggi a pagamento «sono stati istituiti indiscriminatamente su entrambi i lati del lungomare senza lasciare spazio ad alcuna area di libera sosta e per questo in maniera illegittima»: lo afferma in un comunicato Giovanni D'Agata dell'Italia dei Valori, ricordando che il Codice della Strada prescrive che vi debba essere equilibrio tra le strisce blu (i parcheggi a pagamento) e quelle bianche (dove il parcheggio è gratuito)

30 Agosto 2009

LECCE - Lungo le coste salentine i parcheggi a pagamento “sono stati istituiti indiscriminatamente su entrambi i lati del lungomare senza lasciare spazio ad alcuna area di libera sosta e per questo in maniera illegittima”: lo afferma in un comunicato Giovanni D’Agata componente del dipartimento "Tutela del Consumatore" di Italia dei Valori, ricordando che il Codice della Strada prescrive che vi debba essere equilibrio tra le strisce blu (i parcheggi a pagamento) e quelle bianche (dove il parcheggio è gratuito). 

“Per non parlare poi – prosegue – di quelle località in cui i parcheggi sono stati creati sulle carreggiate, con intralcio e pericolo, peraltro, per la circolazione stradale con ciò violando palesemente ed ancora una volta il Codice della Strada che sul punto è chiarissimo: le zone destinate al parcheggio a pagamento devono essere obbligatoriamente ubicate al di fuori della carreggiata! [Art.7 comma 6 del Codice della Strada]”. 

Secondo D’Agata, “è chiaro che ancora una volta, dopo autovelox e photored selvaggi, i Comuni, hanno trovato un nuovo balzello le "strisce blu" selvagge allo scopo di "far cassa" a scapito di cittadini e turisti con ciò mettendo da parte e mortificando il fine primario e la funzione delle aree a pagamento che è quello di ridurre l’uso dei mezzi a motore”. 

D’Agata chiede ai Comuni interessati di “rispettare il Codice della Strada provvedendo al più presto alla corretta regolamentazione delle "strisce blu" lungo le fasce costiere”, anche perchè non ne risulti danneggiato il turismo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 

LECCE

Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725