Lunedì 08 Agosto 2022 | 12:04

In Puglia e Basilicata

Contro la crisi giovani apulolucani fondano microimprese

Contro la crisi giovani apulolucani fondano microimprese
Secondo una ricerca dell'Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza, in Italia nei primi sei mesi dell'anno le nuove imprese avviate da titolari con d’età inferiore ai 30 anni sono state oltre 52mila. In Puglia sono state ben 2.257 e in  Basilicata 304

16 Agosto 2009

MILANO – Nonostante la crisi, o forse proprio per contrastarla, i giovani stanno aprendo tante microaziende. È quanto sostiene una ricerca dell’Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza, secondo la quale in Italia nei primi sei mesi dell’anno le nuove imprese avviate da titolari con d’età inferiore ai 30 anni sono oltre 52mila. 

L'indagine – effettuata su dati Ref, Fimaa Milano, Consulente Immobiliare, Mse, Uffici comunali di Statistica, Isae, Istat e Registro Imprese – comprende soprattutto le nuove partite Iva, un fenomeno che si può però leggere anche sotto un’altra luce, cioè come tanti lavoratori "convinti" dal datore di lavoro a mettersi in proprio e continuare a fornire come prima, ma non da dipendenti, la loro opera alla stessa azienda. Secondo il sindacato, il fenomeno sarebbe intenso soprattutto nei diversi comparti dell’edilizia e tra gli allestitori di fiere. 

In ogni caso la classifica dei nuovi giovani micro-imprenditori che hanno aperto aziende individuali è guidata dalla Lombardia con 4.772 imprese avviate da under 30 nei primi sei mesi del 2009, seguita dalla Campania con 3.507 e dal Piemonte con 3.171. Poi il Lazio con 2.481 aziende appena aperte da imprenditori under 30, la Toscana con 2.369, la Puglia (2.257) e la Sicilia (2.334). Piuttosto indietro è rimasto il Veneto (2.241 nuove aperture), seguito da Emilia-Romagna (2.130), Calabria (1.499), Abruzzo (913), Liguria (811), Sardegna (799), Marche (704), Friuli Venezia Giulia (471), Trentino-Alto Adige (453), Umbria (460), Molise (154), Basilicata (304) e Valle d’Aosta con 58 nuove micro-imprese. In Italia gli under 30 che sono titolari di impresa individuale sono attualmente un totale di quasi 216mila, distribuiti soprattutto tra Lombardia (13,5% del totale nazionale), Campania (11,9%) e Sicilia (10,6%). 

In provincia di Napoli, in particolare, sono 11.988 i titolari di una piccola impresa con meno di 30 anni e rappresentano circa la metà (46,8%) del totale degli imprenditori di pari età in tutta la Campania. Un giovane imprenditore lombardo su 4 ha invece la propria impresa in provincia di Milano: sono 7.518, contro 3.477 a Bergamo e 2.038 a Monza e Brianza. «Soprattutto in tempi di crisi la vera priorità sono i giovani, a partire da quelli che fanno impresa – commenta Carlo Edoardo Valli, presidente della Camera di commercio di Monza e Brianza – e vanno previste specifiche e mirate iniziative di sostegno».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

EDITORIALI

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725