Lunedì 08 Agosto 2022 | 02:55

In Puglia e Basilicata

Matino, avvelenati cani e gatti bambino li vede e ha uno choc

Matino, avvelenati cani e gatti bambino li vede e ha uno choc
Cinque cani ed un gatto morti avvelenati in un pomeriggio. E' l'incredibile bilancio di un'incivile azione perpetrata l'altro ieri in un'area periferica del paese. Tre di questi cani erano randagi (gli altri due ed il gatto invece erano di proprietà) e da tempo circolavano nella zona, senza peraltro causare alcun fastidio a residenti e passanti. Un minorenne alla vista dei cani morenti in preda ad atroci sofferenze ha subìto una crisi isterica incontrollata, con lacrime e conati di vomito

13 Agosto 2009

MATINO - Cinque cani ed un gatto morti avvelenati in un pomeriggio. E’ l’incredibile bilancio di un’incivile azione perpetrata l’altro ieri in un’area periferica del paese, tra le vie Del Mare, Crispi, Manara e Toselli, a ridosso della zona 167. Tre di questi cani erano randagi (gli altri due ed il gatto invece erano di proprietà) e da tempo circolavano nella zona, senza peraltro causare alcun fastidio ai residenti e ai passanti. 

Sull’accaduto hanno sporto congiuntamente denuncia ai carabinieri della stazione di Matino un cittadino ed il gruppo animalista della Spes di Parabita e Matino e contestualmente è stata indirizzata una lettera-segnalazione all’attenzione del sindaco Giorgio Primiceri. Nella missiva si è evidenziato come il problema dell’avvelenamento dei cani non può essere più tollerato in una paese cosiddetto civile e lo stesso primo cittadino è stato invitato ad intraprendere unitamente agli organi preposti “una efficace azione di investigazione” per individuare i colpevoli. 

Del barbaro gesto colpisce la metodica distribuzione dei bocconcini avvelenati (probabilmente con stricnina), gettati a ventaglio sui marciapiedi delle strade. L’area è una delle più popolate di Matino; vi giocano ogni giorno molti bambini ed anche un fugace contatto con quella sostanza potrebbe risultare oltremodo pericoloso. 

Gli animali avvelenati sono morti dopo una lenta e dolorosa agonia, ed il terribile atto non è passato inosservato ai cittadini residenti nella zona o di passaggio. E tra questi c’erano alcuni ragazzini, uno dei quali alla vista dei cani morenti in preda ad atroci sofferenze ha subìto una crisi isterica incontrollata, con lacrime e conati di vomito.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

EDITORIALI

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725