Venerdì 19 Agosto 2022 | 09:57

In Puglia e Basilicata

"Vivi il borgo", a Celenza Valfortore euro vietati, si paga in ducati

"Vivi il borgo", a Celenza Valfortore euro vietati, si paga in ducati
Domani il paese vivrà esclusivamente nel centro storico e i visitatori troveranno accoglienza presso osterie e locande dislocate in diversi punti del percorso per degustare i prodotti tipici annaffiati da buon vino. Il tutto al suon di ducati, moneta del regno nel 1700 che riceveranno all’ingresso delle cinque porte di ingresso del borgo, nei punti di "dogana" (è proibita la circolazione dell’euro)

12 Agosto 2009

CELENZA VALFORTORE (FOGGIA) - Domani ci sarà soltanto un luogo in tutta l’Unione Europea in cui non circolerà l’euro e quel luogo è Celenza Valfortore: con “Vivi il borgo”, infatti, tornerà per un solo giorno l’antico conio in uso ai tempi della dominazione spagnola. I ducati saranno utilizzati nel piccolo paese del Foggiano, che si trova sulle alture al confine col Molise, per fare tutti i tipi di acquisti.

Su iniziativa del Comune, rivivrà la vecchia "Celenna" celebrata dai libri di storia che raccontano di cavalieri, soldati, dame e briganti. Il paese si trasformerà in un unico "set cinematografico" con 100 e più figuranti che avranno il compito di trasportare cittadini e visitatori indietro nel tempo in un intreccio di epoche e influenze diverse: quella spagnola del '500, austriaca del '700, francese di fine settecento e dell’epoca borbonica del settecento e dell’ottocento con l’architettura, i monumenti, i costumi, la musica e persino la moneta di quei periodi storici. 

Per l'occasione, sarà illuminata, con le torce, solo la zona del centro storico, il resto del paese sarà completamente al buio e lì i negozi saranno chiusi. Il paese quindi vivrà esclusivamente nel centro storico e i visitatori troveranno accoglienza presso osterie e locande dislocate in diversi punti del percorso per degustare i prodotti tipici annaffiati da buon vino. Il tutto al suon di ducati, moneta del regno nel 1700 che riceveranno all’ingresso delle cinque porte di ingresso del borgo, nei punti di "dogana" (è proibita la circolazione dell’euro). 

La manifestazione, patrocinata dalla Regione Puglia, dalla Provincia di Foggia e dal distretto culturale "Daunia Vetus", inizierà alle ore 18, vi parteciperanno tutti i sindaci della zona e si protrarrà fino all’alba del giorno dopo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725