Domenica 14 Agosto 2022 | 17:41

In Puglia e Basilicata

Mons.Ruppi attacca il Superenalotto «Ormai è idolatria»

Mons.Ruppi attacca il Superenalotto «Ormai è idolatria»
 «Occorre una legge o almeno un decreto legge per fermare il Superenalotto». Lo afferma l'arcivescovo emerito di Lecce mons.Cosmo Francesco Ruppi, per il quale la «febbre del Superenalotto, che per alcuni è divenuta una vera idolatria, va fermata senza alcuna remora e quanto prima possibile». «Non si può assistere – insiste mons.Ruppi – a gente che si indebita per vincere o anche a Comuni che giocano per risolvere i debiti della propria città»

11 Agosto 2009

LECCE – «Occorre una legge o almeno un decreto legge per fermare il Superenalotto». Lo afferma l'arcivescovo emerito di Lecce mons.Cosmo Francesco Ruppi, per il quale la «febbre del Superenalotto, che per alcuni è divenuta una vera idolatria, va fermata senza alcuna remora e quanto prima possibile». 

«Non se se occorra una legge o basta un decreto legge – insiste il prelato – ma occorre che, chi ne ha l’autorità, deve farlo con la più grande sollecitudine possibile». 

«Non si può assistere – insiste mons.Ruppi – a gente che si indebita per vincere o anche a Comuni che giocano per risolvere i debiti della propria città». 

«Si deve intervenire con determinazione – conclude – e quanto prima è possibile. Sta al governo adottare le decisioni occorrenti o ad altri organi, a ciò deputati, ma chi può intervenire lo deve fare per la serenità di tanti giocatori e anche per non esporre tante famiglie al rischio di perdere quel poco che si possiede».

Intanto, continua a macinare record il superenalotto, superando quota 131 milioni di euro e avvicinandosi ad essere il montepremi più alto mai vinto al mondo (pari a 150 mln di euro). Anche il concorso numero 96, infatti, non ha fatto uscire la sestina vincente, però ha fatto vincere un milione di euro a Rieti per un 5 superstar.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725