Giovedì 11 Agosto 2022 | 08:24

In Puglia e Basilicata

E la partita scapoli-ammogliati finì in rissa: in 5 all'ospedale

di PASQUALE CAMPOSEO
CAROVIGNO - Una pigra giornata estiva in campeggio, finchè qualcuno propone «calcetto?» solo che l'epilogo è alquanto inusuale: per un fallo contestato la partita si è conclusa con una scazzottata con il pubblico che ha invaso il campo. Per mettere fine alla rissa è stato necessario l'intervento dei carabinieri della stazione di Carovigno, di una pattuglia della Guardia di finanza e dei vigili urbani. E per cinque è stato necessario ricorrere alle cure ospedaliere

07 Agosto 2009

di PASQUALE CAMPOSEO

CAROVIGNO - Altro che estate tranquilla: sole, mare e relax. Vacanze movimentate per due squadre formate prevalentemente di giovani. Una partita di calcetto si è conclusa con una scazzottata e il pubblico che ha invaso il campo. Per mettere fine alla rissa è stato necessario l'intervento dei carabinieri della stazione di Carovigno, di una pattuglia della Guardia di finanza e dei vigili urbani che hanno sedato gli scalati e riportato a più miti propositi partecipanti e pubblico. Il bilancio al termine della gara è di cinque persone finite in ospedale per contusioni varie, quattro giocatori e uno spettatore trasportati con due ambulanze presso l'ospedale di Ostuni e il Perrino di Brindisi. Tutti dopo essere stati visitati e medicati sono stati dimessi. 

Luogo dell’accesa discussione è stato il tranquillo camping la «Bahia» che si trova nel lido balneare di Pantanaggianni a Torre Santa Sabina. Doveva essere una normale e rilassante partita serale di calcetto a cinque, tanto per divertirsi e passare il tempo, una partitella tra amici e conoscenti di chi sta trascorrendo le ferie nel campeggio in un momento di relax e con tanto di pubblico, con al seguito mamma, papà e fid anzata. Insomma, un confronto sportivo leale, ma qualcosa non è andata per il verso giusto e la partita è diventata incontrollabile ed è degenerata fino alla rissa. 

A scatenare la bagarre in campo tra i giovani giocatori è stato un fallo considerato pesante che ha dato così origine all’immediata invasione del pubblico sul terreno di gioco. Le due squadre erano formate da giovani, prevalentemente da villeggianti, ospiti del camping. Formate in precedenza le squadre, in serata le due formazioni sono scese in campo dando il massimo impegno per aggiudicarsi la partita. Nel bel mezzo della gara però la fribillazione è salita. Una parola tira l'altra, un fallo ne porta un altro. Nel frattempo, il pubblico che accompagnava vivacemente con il tifo la gara, è diventato sempre più impaziente. Vani a quel punto sono stati gli appelli alla calma ripetuti a gran voce dagli spettatori più pacati. La tensione alle stelle ha scatenato una lite furibonda. A seguito del fallo contestato, vi è stata l'invasione del pubblico e la conseguente rissa. Peccato che non ci siano stati i tempi supplementari per conoscere i vincitori della partita.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725