Giovedì 06 Ottobre 2022 | 03:53

In Puglia e Basilicata

Sanità

In arrivo 52 mln a tre Asl in Puglia: nuovi macchinari e potenziato 118. Maxi sconto su superticket: ridotto a 0,50 cent

La Giunta approva lo stanziamento per Bari, Foggia e Bat

02 Marzo 2020

Redazione online

BAR -  Il governo regionale ha approvato un investimento di oltre 52 milioni per interventi nella sanità: a beneficiarne le Asl di Bari, Bat e Foggia. Lo stanziamento segue quello del 17 febbraio scorso, quando la Regione approvò un ulteriore finanziamento da 60 milioni. Dei 52 milioni, poco più di 22 milioni sono stati destinati all’Asl Bari per realizzare otto interventi. Ad esempio, circa 4,8 milioni verranno utilizzati per creare una nuova struttura nell’ospedale Di Venere, un centro di Genetica medica e genomica prenatale all’avanguardia che sarà punto di riferimento non solo per la Puglia ma per l’intero Mezzogiorno d’Italia. Tre milioni saranno invece investiti per acquistare nuove ambulanze per il 118, poco meno di un milione per realizzare la rete dei laboratori del Di Venere, 3,3 milioni per dare vita al presidio di assistenza territoriale (Pta) di Grumo Appula, 5,6 milioni per la realizzazione della Casa della Salute a Giovinazzo.
L’Asl di Foggia è beneficiaria di 16,3 milioni, di cui 2,5 per l’acquisto di apparecchiature per gli screening oncologici. Infine, quasi 14 milioni verranno versati nelle casse dell’Asl Bat e 4,1 milioni serviranno per realizzare a Canosa di Puglia un centro risvegli.

RIDUZIONE DEL SUPERTICKET DA 10 EURO A 0.50 CENT - La Giunta regionale pugliese, in conformità alla legge Finanziaria, ha deliberato nella seduta di oggi, la riduzione del super ticket da 10 euro a 0,50 centesimi per le seguenti categorie: Assistiti appartenenti a nuclei familiari con reddito annuo fino a 23.000,00 euro, incrementato di 1.000,00 euro per ogni figlio a carico (codice di esenzione E96 e codice di esenzione E94); Assistiti minorenni privi di esenzione; Assistiti di età uguale o superiore a 65 anni privi di esenzione. È opportuno precisare - è detto in una nota della Regione Puglia - che il D.M. non permette la totale cancellazione, ma la sola riduzione.
La Puglia ha ridotto al minimo possibile il super ticket portandolo a soli 0,50 centesimi. La riduzione del super ticket decorrerà, cosi come previsto dal Decreto, dopo l’approvazione da parte del Comitato paritetico permanente per la verifica dell’erogazione dei livelli essenziali di assistenza e da parte del Tavolo per la verifica degli adempimenti di cui agli articoli 9 e 12 dell’Intesa Stato-Regioni del 23 marzo 2005. Entro tale data di avvio saranno predisposti gli adeguamenti ai sistemi informativi regionali senza alcun adempimento da parte degli assistiti. Non sarà dunque necessario per gli assistiti recarsi presso gli uffici Asl per ottenere le esenzioni ma queste verranno operate automaticamente dagli uffici. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725