Martedì 16 Agosto 2022 | 11:35

In Puglia e Basilicata

Emiliano attacca la Dda di Bari poi rettifica

Emiliano attacca la Dda di Bari poi rettifica
Il sindaco di Bari in una intervista pubblicata su un quotidiano, riferendosi alle inchieste in corso sulla  sanità pugliese che coinvolgono i partiti del centrosinistra, afferma tra l’altro che «i magistrati che lavorano sul  caso fanno antimafia e non sono abituati a indagini di questo  tipo». Poi rettifica: «Non ho alcuna censura da muovere alla Dda di Bari in margine alle modalità con le quali sta svolgendo l’indagine sulla sanità pugliese. Anzi, di quell'Ufficio conosco professionalità e prestigio per scienza diretta, avendone fatto parte per otto anni»
• Leone (Pdl): «Emiliano sorprendente». Quagliariello (Pdl): Emiliano parli del fallimento di Vendola
• Emiliano replica a Quagliariello: «Vendola è fuori dalla "bufera"»

03 Agosto 2009

BARI – «Non ho alcuna censura da muovere alla Dda di Bari in margine alle modalità con le quali sta svolgendo l’indagine sulla sanità pugliese. Anzi, di quell'Ufficio conosco professionalità e prestigio per scienza diretta, avendone fatto parte per otto anni». È la precisazione del sindaco di Bari, Michele Emiliano, in riferimento alle modalità con le quali alcuni telegiornali nazionali hanno dato notizia del contenuto delle sue dichiarazioni pubblicate oggi dal Corriere della Sera. «Ho stima e rispetto di tutti i magistrati che ne fanno parte e delle forze di polizia che ne coadiuvano l’azione – dice Emiliano che sottolinea che «nel colloquio telefonico con la giornalista avevo escluso la mia volontà di rilasciare un’intervista – così come per altre richieste pervenute negli ultimi giorni – proprio per evitare ciò che è poi regolarmente avvenuto, e cioè l’utilizzo delle mie dichiarazioni per alimentare il polverone mediatico che sta circondando l’inchiesta barese». 
«In ogni caso nel colloquio mi sono limitato a constatare l’evidenza e cioè che un’indagine in materia di sanità è un’indagine particolarmente complessa, che necessita di esperienza e di preparazione specifica, tanto che per tale ragione è ordinariamente di competenza del pool specializzato in reati contro la Pubblica Amministrazione istituito presso la Procura di Bari. In particolare ho sempre avuto modo di manifestare sia alla dott.ssa Digeronimo sia al dott. Scelsi il mio più grande apprezzamento umano e professionale in ogni circostanza in cui mi sono espresso sulle loro persone».

LE DICHIARAZIONI DEL SINDACO DI BARI RILASCIATE AL CORRIERE
Tra le dichiarazioni  pubblicate oggi dal Corriere della Sera fatte dal sindaco di Bari, riferendosi alle inchieste in corso sulla  sanità pugliese che coinvolgono i partiti del centrosinistra,  Emiliano afferma tra l’altro che «i magistrati che lavorano sul  caso fanno antimafia e non sono abituati a indagini di questo  tipo». «Ho fatto il magistrato per una vita, ma con tutta  sincerità – dice tra l’altro Emiliano – non ho capito quali  sino gli elementi di accusa. Scommetto mille euro, e penso  proprio di vincerli, che questa inchiesta finirà nel nulla, al  contrario di quella che riguarda le escort» e che riguarda  l'imprenditore barese Giampaolo Tarantini, accusato tra l’altro  di aver inviato donne a pagamento a feste di vip di centrodestra  e di centrosinistra, compreso Silvio Berlusconi. 
A proposito della gestione della sanità in Puglia, «c'era –  dice Emiliano – un sistema bipartisan, è vero. Io e Nichi  (Vendola, presidente della Regione, ndr) non c'entravamo e ci  vogliono fare fuori perchè stiamo pestando i piedi a un sacco  di gente. E ora l’attacco parte più forte perchè ci sono le  regionali e c'è chi vuole togliere Vendola per mettere qualcun  altro». 

LA PROCURA: NO COMMENT
«Non abbiamo nulla da commentare.  Questa è la linea ufficiale della Procura». Così il  procuratore aggiunto di Bari Pasquale Drago ha risposto ai  giornalisti che gli chiedevano un commento alle dichiarazioni del sindaco rese attraverso il quotidiano.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725