Mercoledì 17 Agosto 2022 | 09:37

In Puglia e Basilicata

Al «Globo» di Parigi notte «I love Silvio» per la D'Addario

Al «Globo» di Parigi notte «I love Silvio» per la D'Addario
«Qui a Parigi si respira», ha detto Patrizia D'Addario a cena, prima di salire sulla scena della discoteca Le Globo. Parlando con giornalisti italiani e francesi, dice di essere «felice, dopo due mesi di reclusione». Prima «uscita pubblica» dell'escort barese che ha detto di essere stata pagata per fare sesso, a Palazzo Grazioli, con il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. Titolo della serata? "I love Silvio"
• La Patty «nazionale» da regina di Parigi a stella del web

01 Agosto 2009

PARIGI – «Qui a Parigi si respira», ha detto Patrizia D’Addario a cena, prima di salire sulla scena della discoteca Le Globo parla con giornalisti italiani e francesi e dice di essere «felice, dopo due mesi di reclusione». Prima «uscita pubblica» dell’escort barese, che ha detto di aver passato una notte a Palazzo Grazioli con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. 

Sulla scena del Globo, Patrizia D’Addario fa la voce recitante sopra una base musicale: parla della sua vita passata e dei suoi progetti futuri. Intanto ha già detto che ha finito il libro al quale sta lavorando: «Ci sarà – dice – anche qualcosa di inedito, servirà a far uscire altro». Parla molto della sua vita passata, dei suoi rapporti con la famiglia, del rapporto con sua figlia, tredicenne, «che ha capito. Mi ha anche chiesto di venire con me a Parigi, ma ho detto di no». 

Patrizia D’Addario in discoteca – hanno riferito gli organizzatori della serata – con alcune centinaia di persone. Ci sono anche una trentina di giornalisti accreditati provenienti da vari Paesi, e anche troupe televisive. Per la sua prima – come lei stessa l’ha chiamata – «uscita pubblica», Patrizia D’Addario ha scelto un locale notturno, come "Le Globo", noto a Parigi. 

Le Globo, è all’inizio di boleuvard de Strasbourg, non lontano dalla Gare de l’Est, nella zona dei Grands Boulevards. Nato alla fine dell’800 come brasserie e sala annessa per ballare valzer e polca, "Le Globo" ha visto passare all’inizio del '900 anche uno dei padri storici della sinistra francese Jean Jaures, che qui vi teneva, con una oratoria definita impareggiabile, discorsi infiammati sul socialismo e il pacifismo. Furono proprio discorsi contro la guerra che si stava avvicinando ad armare un nazionalista, di estrema destra, che l'uccise nel 1914 al Cafè du Croissant, che ancora esiste e che non è molto lontano dalla discoteca Le Globo. 

Altri tempi quelli! All’inizio degli anni '80 Le Globo è diventato locale notturno alla moda a Parigi: 500 metri quadrati, poltrone, canapè, tavolini, per ballare, assistere a concerti, cenare, bere, passare una serata, anzi una notte, fare tardi. Quelli del Globo non si sono risparmiati sulla serata di Patrizia D'Addario, intitolata "I love Silvio", presentata come "evento mondiale" e Patrizia D’Addario definita nelle locandine «la seduttrice di Berlusconi».
di Fausto Belia - Ansa
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725