Il nome

Regionali M5s in Puglia, candidata più votata su Rousseau è Antonella Laricchia

La consigliera regionale ha battuto al ballottaggio il collega Conca

Regionali M5s in Puglia, candidata più votata su Rousseau è Antonella Laricchia

Antonella Laricchia

BARI - Antonella Laricchia, per la seconda volta, dopo il primo tentativo del 2015, sarà la candidata del Movimento5Stelle in Puglia alle prossime Regionali. E’ questo l'esito del ballottaggio on line che l’ha vista prevalere sull'altro consigliere regionale, Mario Conca.

Laricchia ha ottenuto il 57% dei voti (1.561 preferenze), Conca il 43%, 1.178 voti. Il voto sulla piattaforma Rousseau si è chiuso oggi alle 19, toccherà quindi a Laricchia sfidare Michele Emiliano, candidato del centrosinistra pugliese, e il non ancora ufficializzato candidato del centrodestra che probabilmente sarà l’ex governatore ed attuale europarlamentare di FdI, Raffaele Fitto.

«Quella di oggi non è in nessun modo la vittoria di una persona, ma di ciò che rappresentiamo. Ha vinto un’idea precisa di Movimento 5 Stelle attorno a cui si sono aggregate tantissime persone». Così la consigliera regionale Antonella Laricchia commenta in una nota la vittoria di questa sera al ballottaggio che la vede nuovamente, dopo l'esperienza del 2015, candidata presidente del M5s alle elezioni regionali in Puglia. «Avremo i valori della fiducia e della responsabilità - sottolinea -, il metodo della trasparenza, della partecipazione e dell’innovazione, gli obiettivi del lavoro, della legalità, della riduzione delle liste d’attesa e non solo».

Alice Salvatore per la Liguria, Antonella Laricchia in Puglia e Irene Galletti in Toscana. Sono i candidati risultati vincenti ai ballottaggi in rete per i candidati governatori del M5s delle rispettive regioni.

In particolare in Liguria Silvia Malivindi, con 391 voti ha raccolto il 42% dei consensi mentre Alice Salvatore, con 541 voti ha ottenuto il 58%. In Puglia Mario Conca ha raccolto 1178 voti, il 43% mentre Antonella Laricchia ha preso 1561 voti, il 57%.
Infine in Toscana Irene Galletti ha ottenuto 859 voti, il 57.1% rispetto a Giacomo Giannarelli che, con 646 voti, ha ottenuto il 42.9%. Il risultati sono stati diffusi dal blog M5s.

«L'80% degli attivisti del M5S pugliese ci chiede di essere accompagnati alle regionali da una lista civica: ci sono molti professionisti punti di riferimento per alcuni problemi» e «li coinvolgeremo con responsabilità e fiducia». Lo ha detto la candidata del Movimento5Stelle alla presidenza della Regione Puglia, Antonella Laricchia.

Parlando delle «emergenze in Puglia», Laricchia ha parlato di "lavoro e lotta alla disoccupazione attraverso la formazione"; e di «sanità: non è possibile - ha rilevato - attendere 42 giorni per una mammografia urgente quando la legge impone dieci giorni».

Il «M5S in Puglia - ha proseguito - si è sempre distinto, è una forza politica che sta vivendo il profondo ripensamento, le stesse profonde riflessioni che vive il M5S nazionale». «Siamo sicuri - ha detto ancora - che l’esito delle regionali pugliesi sarà completamente diverso da quello emiliano e da quello calabrese perché qui abbiamo una storia di cinque anni diversa».

«Qui - ha precisato - i pugliesi hanno provato la destra, hanno provato la sinistra e hanno provato la sinistra di Emiliano che ha aperto alla destra. In realtà Emiliano ha aperto anche a noi, ma da noi ha trovato un no perché era palesemente un tentativo di comprare il mio silenzio. Mi avrebbe dato l'assessorato all’Ambiente in cambio dell’astensione su tutti gli altri temi». «Grazie a quel no - ha concluso - abbiamo avuto libertà di denunciare tutto quello che abbiamo denunciato».

La Gazzetta del Mezzogiorno.it