Domenica 25 Settembre 2022 | 15:43

In Puglia e Basilicata

Recuperati in mare due cannoni cinquecenteschi

Recuperati in mare due cannoni cinquecenteschi
LECCE - Sui fondali delle secche di Ugento, in provincia di Lecce, sono stati rinvenuti e recuperati due cannoni appartenenti ad una nave probabilmente cinquecentesca. Il recupero è stato completato nel primo pomeriggio di oggi ad opera dei funzionari della Soprintendenza ai beni archeologici di Taranto e della Guardia costiera di Gallipoli

29 Luglio 2009

LECCE - Sui fondali delle secche di Ugento, in provincia di Lecce, sono stati rinvenuti e recuperati due cannoni appartenenti ad una nave probabilmente cinquecentesca. Il recupero è stato completato nel primo pomeriggio di oggi ad opera dei funzionari della Soprintendenza ai beni archeologici di Taranto e della Guardia costiera di Gallipoli. I reperti erano stati avvistati sul fondale alcuni giorni fa da pescatori sportivi, ma la notizia era stata tenuta riservata. 

Le operazioni sono state dirette dal comandante della Capitaneria di porto di Gallipoli, Giovanni Scattola, e da Giuseppe Garofalo del nucleo subacqueo della Soprintendenza. Il recupero, avvenuto con l’impiego di numerosi palloni di sollevamento gonfiabili, è stato reso difficoltoso da un fastidioso vento di maestrale, ma tutto, alla fine, è andato per il meglio. 

Con l’occasione si è proceduto anche alla perizia di un’anfora ritrovata intatta databile i primi secoli dopo Cristo anch’essa affidata in custodia alla Capitaneria di porto di Gallipoli. Il tratto di mare in cui è stato fatto il ritrovamento è ora interdetto alla navigazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 

POTENZA

Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725