Martedì 16 Agosto 2022 | 14:30

In Puglia e Basilicata

L'ad di Enel: la centrale di Brindisi non inquina, emette soltanto CO2

L'ad di Enel: la centrale di Brindisi non inquina, emette soltanto CO2
Enel non inquina l’ambiente con la centrale a carbone di Brindisi sud ma emette soltanto Co2. È quanto sostiene l’amministratore delegato, Fulvio Conti, che a margine di un convegno sull'energia alla Camera di Commercio di Lecco ha replicato alla classifica riportata dal quotidiano inglese The Guardian sulle industrie più inquinanti d’Europa, includendo appunto la centrale brindisina

25 Luglio 2009

LECCO – Enel non inquina l’ambiente con la centrale a carbone di Brindisi sud ma emette soltanto Co2. È quanto sostiene l’amministratore delegato, Fulvio Conti, che a margine di un convegno sull'energia alla Camera di Commercio di Lecco ha replicato alla classifica riportata dal quotidiano inglese The Guardian sulle industrie più inquinanti d’Europa, includendo appunto la centrale brindisina. 

«Contesto l’uso del pessimo italiano – ha osservato – perchè quando si tratta di Co2 noi non inquiniamo, ma emettiamo soltanto». Il manager ha poi chiarito che l’impianto «ha emissioni che non sono nocive per la salute». Anche se – come ha spiegato Conti – «una eccessiva concentrazione di emissioni può avere eventuali conseguenze per i cambiamenti climatici» l'inquinamento è una cosa diversa: «noi – ha ribadito – non inquiniamo». Il l’ad di Enel ha poi sottolineato che «in Italia abbiamo leggi severissime che noi rispettiamo, anzi, con i nostri progetti di ambientalizzazione, tutti i nostri impianti emettono inquinanti in concentrazioni assolutamente inferiori ai minimi previsti dalle leggi». 

Enel è al di sotto dei 500 grammi di Co2 per kilowattora prodotto di emissioni, ponendosi al di sotto dei limiti fissati dal ministero. È quanto ha detto l'amministratore delegato Fulvio Conti, parlando a margine di un convegno promosso dalla Camera di Commercio di Lecco. «Abbiamo fatto dei programmi volontari di revisione delle emissioni di anidride carbonica – ha spiegato – e siamo ben più efficienti rispetto all’impegno che ci è stato dato dal ministero dell’Ambiente». Dopo aver ricordato che Enel emesse meno di 500 grammi di Co2 per kilowattora prodotto, Conti ha aggiunto che Enel è «ben felice di poter continuare a lavorare per raggiungere un mix produttivo che consenta di abbattere ancora di più le emissioni di Co2».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725