Martedì 16 Agosto 2022 | 14:47

In Puglia e Basilicata

Il bancomat non funziona e il sindaco dichiara guerra a Bancapulia

Il bancomat non funziona e il sindaco dichiara guerra a Bancapulia
MELENDUGNO - Prelevare dagli sportelli bancomat delle marine di Melendugno è al momento impossibile, e allora il sindaco Vittorio Potì dichiara guerra alle banche. In questi giorni infatti, le marine melendugnesi, San Foca, Roca, Torre dell’Orso e Torre Sant’Andrea, accolgono migliaia di turisti decisi a spendere e a comprare nei negozi della zona.

24 Luglio 2009

MELENDUGNO - Prelevare dagli sportelli bancomat delle marine di Melendugno è al momento impossibile, e allora il sindaco Vittorio Potì dichiara guerra alle banche. In questi giorni infatti, le marine melendugnesi, San Foca, Roca, Torre dell’Orso e Torre Sant’Andrea, accolgono migliaia di turisti decisi a spendere e a comprare nei negozi della zona. Ma, se finiscono i soldi, ecco l’amara sorpresa: gli sportelli bancomat di Torre dell’Orso, sul lungomare Matteotti, e di San Foca, in piazzetta dei pescatori di fronte alla torre, sono inattivi, creando gravi disagi alla popolazione e agli operatori commerciali, che ogni giorno espongono le loro lamentele al sindaco Potì. 

Il primo cittadino però ha deciso di mettere fine a questa situazione ed ha inviato una dura lettera alla direzione commerciale della Bancapulia, titolare dei due sportelli bancomat in questione, invitandola a provvedere «entro e non oltre tre giorni dalla ricezione della lettera all’attivazione degli sportelli, altrimenti saremo costretti – scrive Potì nella missiva - a revocare l’autorizzazione all’occupazione del suolo pubblico concessa a suo tempo».

«Il Comune si assume sempre la quota di responsabilità per disservizi causati da noi, o che ci riguardano, a cui cerchiamo quotidianamente di rimediare con spirito di sacrificio – ha detto il sindaco di Melendugno - La Bancapulia, che occupa suolo pubblico, non rende invece un pubblico servizio con grande nocumento per l’immagine del territorio melendugnese e di tutto il Salento». O la situazione cambia entro tre giorni, oppure si cambia banca.

[a.anc.]
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725