Lunedì 15 Agosto 2022 | 15:51

In Puglia e Basilicata

La D'Addario: giornali mi infangano via ad azioni legali

La D'Addario: giornali mi infangano via ad azioni legali
«Negli ultimi giorni sono apparse sulla stampa dichiarazioni pubbliche e ricostruzioni giornalistiche calunniose nei miei confronti. Risponderò ad ognuna di esse attraverso azioni legali». Lo dichiara Patrizia D'Addario, la escort dell'inchiesta barese sul premier Silvio Berlusconi, in una nota diffusa dal suo legale, l'avv. Maria Pia Vigilante
• Il ministro Frattini: la escort è stata «pagata» dai giornalisti

23 Luglio 2009

BARI – «Negli ultimi giorni sono apparse sulla stampa dichiarazioni pubbliche e ricostruzioni giornalistiche calunniose nei miei confronti. Risponderò ad ognuna di esse attraverso azioni legali». Lo dichiara Patrizia D’Addario, la escort dell’inchiesta barese sul premier Silvio Berlusconi, in una nota diffusa dal suo legale, l’avv. Maria Pia Vigilante. 

«Desidero tuttavia smentire in particolare – prosegue D’Addario – l'affermazione di un giornalista del quotidiano Il Riformista secondo cui avrei fatto ascoltare a "giornalisti selezionati" i nastri da me depositati presso la procura della Repubblica di Bari. La circostanza è falsa. Apprendo infine che il ministro degli Esteri, Franco Frattini, afferma che alcune escort sono state pagate da giornalisti per "rivolgere accuse false a Silvio Berlusconi". Se si riferisce a me – conclude D’Addario – torno a smentire fermamente questa circostanza, invitando il ministro degli Esteri a provare queste sue affermazioni, o in mancanza di prove, ad astenersene».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725