Venerdì 18 Ottobre 2019 | 12:41

NEWS DALLA SEZIONE

Tentato omicidio
San Severo, lite tra rivali finisce a coltellate: ferito giovane, è grave

San Severo, lite tra rivali finisce a coltellate: ferito giovane, è grave

 
Il caso
Allarme cinghiali, Cia denuncia: «Danni nei campi del Tarantino»

Allarme cinghiali, Cia denuncia: «Danni nei campi del Tarantino»

 
Paura a Japigia
Bari, pitbull senza guinzaglio in pizzeria: azzanna cagnolino e lo uccide

Bari, pitbull senza guinzaglio in pizzeria: azzanna cagnolino e lo uccide

 
Il caso
Auto e moto rubate a Bari e smembrate a Cerignola: maxisequestro, denunciato 26enne

Auto e moto rubate a Bari e smembrate a Cerignola: maxisequestro, denunciato 26enne

 
La beffa
Fasano, tornano i ladri di galline: pollaio «svuotato» in due notti

Fasano, tornano i ladri di galline: pollaio «svuotato» in due notti

 
Il caso
Foggia, 26 tifosi denunciati per incidenti dopo match con Verona: scattano i Daspo

Foggia, 26 tifosi denunciati per incidenti dopo match con Verona: scattano i Daspo

 
Migranti
Salento, due sbarchi in poche ore: in 81 arrivano a bordo di una barca a vela

Salento, due sbarchi in poche ore: in 81, tra curdi e iracheni, a bordo di un veliero

 
Viaggio nella sanità
Bari, emergenza medici di base: sono pochi e presi d’assalto

Bari, emergenza medici di base: sono pochi e presi d’assalto

 
Lotta alla droga
Venosa, scoperta maxi piantagione di 11mila piante di canapa indiana: 5 arresti

Venosa, maxi piantagione di 11mila piante di canapa: 5 arresti
Sequestrati 118 chili di marijuana

 
I soccorsi
Migranti, in arrivo 80 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

Migranti, in arrivo 50 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

 

Il Biancorosso

Domenica
Bari, D'Ursi indisponibile per trasferta ad Avellino

Bari, D'Ursi indisponibile per trasferta ad Avellino

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeTentato omicidio
San Severo, lite tra rivali finisce a coltellate: ferito giovane, è grave

San Severo, lite tra rivali finisce a coltellate: ferito giovane, è grave

 
TarantoIl caso
Taranto, spaccia ovuli di hashish mentre è ai domiciliari: in manette 24enne

Taranto, spaccia ovuli di hashish mentre è ai domiciliari: in manette 24enne

 
BariL'operazione dei cc
Bari, nel mirino dei cc i parcheggiatori abusivi: pioggia di denunce

Bari, nel mirino dei cc i parcheggiatori abusivi: pioggia di denunce

 
MateraLa struttura
Pisticci, «Pista Mattei? Si apra ai voli turistici e di affari»

Pisticci, «Pista Mattei? Si apra ai voli turistici e di affari»

 
Leccela mossa del sindaco
Otranto, sotto esame l’idea dei pontili aperti

Otranto, sotto esame l’idea dei pontili aperti

 
PotenzaAuto e motori
Fca punta su Melfi per l’auto «pulita»: in arrivo Jeep Renegade ibrida

Fca punta su Melfi per l’auto «pulita»: in arrivo Jeep Renegade ibrida

 
BrindisiLa beffa
Fasano, tornano i ladri di galline: pollaio «svuotato» in due notti

Fasano, tornano i ladri di galline: pollaio «svuotato» in due notti

 
BatIl caso
Barletta, campo di gioco non omologato: chiuso lo stadio «Simeone»

Barletta, campo di gioco non omologato: chiuso lo stadio «Simeone»

 

i più letti

l'annuncio

Olio, per stagione 2019-2020 produzione in crescita: +175% in Puglia

È l'indagine degli osservatori di mercato di Cia-Agricoltori italiani, Italia olivicola e Aifo (Associazione italiana frantoiani oleari)

olio d'oliva

È l’anno del riscatto per la produzione olivicola italiana. Dopo la campagna dello scorso anno, la peggiore di sempre, sarà la Puglia a guidare la ripresa della produzione di olio extravergine d’oliva, nonostante i problemi legati alla Xylella. È quanto emerge dall’indagine degli osservatori di mercato di Cia-Agricoltori italiani, Italia olivicola e Aifo (Associazione italiana frantoiani oleari), che stimano una produzione di poco superiore alle 330.000 tonnellate di olio a livello nazionale, un dato che quasi raddoppia (+89%) la produzione finale dello scorso anno, attestatasi intorno alle 175.000 tonnellate.

Il clima ha favorito lo sviluppo dell’olivo: il caldo estivo e la bassa umidità, in particolare, hanno evitato gli attacchi della mosca olearia. La qualità dell’olio extravergine sarà assolutamente eccellente ed entro la metà di ottobre comincerà la raccolta. A trainare la ripresa sono soprattutto le Regioni del Sud. Un’ottima annata per la Puglia (+175%), che da sola produrrà quasi il 60% dell’olio extravergine d’oliva nazionale. Si conferma, purtroppo, il trend negativo del Salento fiaccato dalla Xylella, con la drastica riduzione, rispetto alla già terribile annata passata, del 50% della produzione che si attesterà a meno di 3.000 tonnellate. Annata molto positiva per la Calabria (+116%), che conserva la seconda piazza davanti alla Sicilia (+38%). Al Sud bene la Basilicata, che quasi quadruplica la produzione dello scorso anno (+340%). Positiva la campagna anche in Sardegna (+183%), Campania (+52%) e Molise (+40%).

In chiaroscuro, invece, il bilancio delle Regioni centrali: ad Abruzzo (+52%) e Marche (+63%), si contrappongono i dati negativi di Lazio (-19%), Toscana (-20%), Umbria (-28%) ed Emilia-Romagna (-50%) dovuti anche al ritardo della fioritura causata dalle basse temperature di inizio primavera. Maglia nera della produzione italiana saranno tutte le Regioni del Nord, che registreranno un calo evidente: picco minimo in Liguria (-43%), picco massimo in Lombardia e nel Veneto (-65%).

«Sarà un anno di ripresa per gli agricoltori pugliesi vessati lo scorso anno dalle gelate e dalla Xylella. Se il problema stagionale è ormai passato, stessa cosa non si può dire per la peste dei nostri ulivi che continua ad avanzare e a distruggere tutto come testimonia la produzione prevista in Salento, a meno di 3000 tonnellate, che tende ormai ad azzerarsi».

Ad affermarlo è il presidente di Italia Olivicola Gennaro Sicolo dopo l’ufficializzazione delle stime produttive della campagna olearia 2019-2010 elaborate dalla Cia agricoltori italiani, Italia olivicola e Associazione italiana frantoiani oleari (Aifo) e che vedono il made in Italy crescere di un +89% grazie anche alla Puglia che produrrà da sola quasi il 60% dell’olio extravergine d’oliva nazionale. Sicolo, nel commentare i dati, aggiunge inoltre che «abbiamo il dovere di proteggere lo scrigno della produzione olivicola italiana se vogliamo mantenere alta la bandiera della qualità in un settore nevralgico per il made in Italy e per tutto il comparto agroalimentare».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie