Mercoledì 17 Agosto 2022 | 17:39

In Puglia e Basilicata

Valsinni: nel paese di Isabella  Morra, tutti a caccia di fantasmi

Valsinni: nel paese di Isabella  Morra, tutti a caccia di fantasmi
di FILIPPO MELE
Pare che, secondo un recente sondaggio, 3 italiani su 4 credono alle apparizioni sovrannaturali e che nel nostro Paese cresce il “turismo della paura”. Così è stata disegnato un giro d’Italia dei luoghi dove gli appassionati si recano per “avvistare” fantasmi. E, sorpresa, tra i siti ecco spuntare Valsinni. «Matera è famosa non solo per i suoi Sassi. In tour, infatti, si va anche per cercare di scorgere il fantasma della nobile poetessa Isabella Morra che visse e morì nel castello di Valsinni, trucidata dai fratelli a colpi di pugnale»

21 Luglio 2009

di FILIPPO MELE 

VALSINNI - Chi l’avrebbe detto che Valsinni sarebbe entrato nel tour estivo di chi è preso dalla “ghost mania”? Pare che, secondo un recente sondaggio, 3 italiani su 4 credono alle apparizioni sovrannaturali e che nel nostro Paese cresce il “turismo della paura”. Così, l’Adnkronos, interessando alcuni esperti, ha disegnato un giro d’Italia dei luoghi dove gli appassionati si recano per “avvistare” fantasmi. E, sorpresa, tra i siti ecco spuntare Valsinni. «Matera - ha riportato l’agenzia di stampa - è famosa non solo per i suoi Sassi. In tour, infatti, si va anche per cercare di scorgere il fantasma della nobile poetessa Isabella Morra che visse e morì nel castello di Valsinni, trucidata dai fratelli a colpi di pugnale. Ancora oggi il suo spirito triste vaga tra le mura del maniero, avvolto in un ampio mantello nero come la notte, forse cercando giustizia». 

Cosa ne pensano i valsinnesi così legati alla poetessa del ‘500 non perché il suo spirito aleggia tra nel centro storico quanto per la nobiltà del suo sentimento poetico? Frasi e rime ispirate dall’amore (platonico) per il nobile spagnolo di Bollita (oggi, Nova Siri) Diego Sandoval De Castro. Effettivamente, però, la sua triste fine e quella, a colpi di fucile, del suo corrispondente spagnolo, potrebbe attrarre i cacciatori di fantasmi». Per quanto attiene al turismo, poi, che sia legato al Parco letterario o che sia riveniente da cartine specializzate di “ghost mania”, tutto fa brodo. O no? 

Ad essere completi, tra l’altro, occorre segnalare come nel tour sia inserito anche il castello di Lagopesole. «Qui – hanno riferito gli esperti - se udite lamenti, strani suoni, misteriose luci, non è perché avete le traveggole. Siete incappati nello spettro della regina Elena degli Angeli, murata viva nelle segrete a 29 anni per volere di Carlo d’Angiò, nemico del marito Manfredi di Svevia». 

Valsinni e Lagopesole, del resto, sono in buona compagnia. Citati, tra gli altri, Novellara, il castello di Azzurrina a Montebello, quello di Venaria e quello di Moncalieri passando per Spoleto sino al maniero degli Sforza, a Imola. Ma, fantasmi, spiriti, apparizioni sono realtà o fantasia? «Certamente moltissimi fatti - ha detto Umberto Cordier, autore della originale “Guida ai luoghi misteriosi d’Italia” - si possono spiegare come suggestione, errata percezione dei sensi, errata interpretazione di altri fenomeni naturali o artificiali, e poi anche scherzi, truffe. Ma la quantità delle esperienze riferite è così grande, così vasta, così universale, che deve pur esistere qualcosa di vero in tutto questo».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725