Lunedì 16 Settembre 2019 | 14:41

NEWS DALLA SEZIONE

nel tarantino
Manduria, operai sfruttati e sottopagati: sospesa attività caseificio, 3 denunce

Manduria, operai sfruttati e sottopagati: sospesa attività caseificio, 3 denunce

 
Il caso
Ostuni, consigliere Lega deride immigrato su Instagram: l'ira di Emiliano

Ostuni, consigliere Lega deride immigrato su Instagram: l'ira di Emiliano

 
Siderurgico
Mittal, fine prima fase di demolizione AFo3 Riaperte scuole ai Tamburi

Mittal, fine prima fase di demolizione AFo3 Riaperte scuole ai Tamburi

 
tragedia nel Foggiano
Tremiti, cade dal tetto mentre monta grondaia: muore operaio

Tremiti, cade dal tetto mentre monta grondaia: muore operaio

 
incidente sul lavoro
Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

 
L'inchiesta
Lupi e cinghiali a spasso: è allarme in Puglia

Lupi e cinghiali a spasso: è allarme in Puglia

 
Dai carabinieri
Taranto, sequestrate 6 tonnellate di buste di plastica non conformi

Taranto, sequestrate 6 tonnellate di buste di plastica non conformi

 
Dopo la paura
Bari, la madre della bimba malata di Seu ringrazia i medici dell'ospedale pediatrico

Bari, la madre della bimba malata di Seu ringrazia medici dell'ospedale pediatrico

 
Di ceglie messapica (Br)
Casamassima, fanno shopping «gratis» al centro commerciale, arrestati due giovani

Casamassima, fanno shopping «gratis» al centro commerciale, arrestati due giovani

 
Incidente stradale
Massafra, perde il controllo della moto e si schianta: morto 48enne

Massafra, perde il controllo della moto e si schianta: morto 48enne

 
L'omicidio
Brindisi, 19enne ucciso con 3 colpi alla testa: domani i funerali

Brindisi, 19enne ucciso con 3 colpi alla testa: oggi i funerali

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari pensa in grande, la Reggina per volare

Bari pensa in grande, la Reggina per volare

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantonel tarantino
Manduria, operai sfruttati e sottopagati: sospesa attività caseificio, 3 denunce

Manduria, operai sfruttati e sottopagati: sospesa attività caseificio, 3 denunce

 
LecceLa tragedia
Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

 
Foggiatragedia nel Foggiano
Tremiti, cade dal tetto mentre monta grondaia: muore operaio

Tremiti, cade dal tetto mentre monta grondaia: muore operaio

 
BatL'evento
Andria, la festa patronale si chiude con Avitabile e l'Orchestra Popolare Notte della Taranta

Andria, la festa patronale si chiude con Avitabile e l'Orchestra Popolare Notte della Taranta

 
MateraL'incontro
Scompenso cardiaco: impennata di ricoveri, se ne discute a Matera

Scompenso cardiaco: impennata di ricoveri, se ne discute a Matera

 
PotenzaLa challenge
Avigliano, avvistata «Samara» nella notte: è arrivata in Basilicata

Avigliano, avvistata «Samara» nella notte: è arrivata in Basilicata

 
BrindisiL'omicidio
Brindisi, 19enne ucciso con 3 colpi alla testa: domani i funerali

Brindisi, 19enne ucciso con 3 colpi alla testa: oggi i funerali

 

i più letti

Il caso

«Non ti affitto casa perché sei nata a Foggia», choc nel Milanese

Protagonista della disavventura una 28enne che ha cercato casa vicino all'aeroporto di Malpensa

carta d'identità elettronica

«Per me i meridionali sono meridionali anche nel 4000, i meridionali, i neri e i rom sono tutti uguali, sono una razzista al cento per cento»: è quanto si è sentita rispondere una 28enne di Foggia a cui è stata rifiutata una casa in affitto a Malvaglio, frazione di Robecchetto con Induno, in provincia di Milano vicino a Malpensa. La giovane ha raccontato sui social la sua disavventura:

«Sono nata a Foggia, sono in Lombardia da quando ho 9 anni, ho sempre studiato, lavorato, mi sono mantenuta da sola. Qualche tempo fa ho cercato una casa d'affitto in questa zona, e l'ho trovata tramite l'annuncio di un privato. A luglio sono andata a visitare la casa, mi sono scambiata mail e messaggi con la ragazza proprietaria dell'immobile, abbiamo messo a punto il contratto che sarebbe dovuto partire il 1 ottobre. Poi qualche giorno fa, ha cominciato a trovare scuse per rinviare il mio arrivo. Prima la certificazione energetica slittata di un mese, poi la decisione di vendere l'immobile, troppo costoso per essere messo in affitto. Alla fine è stato tutto annullato, l'ho trovata una cosa estremamente scorretta.

Mi ero messa l'anima in pace, ma poche ore fa sono stata contattata dalla madre di questa ragazza che mi ha contattato per darmi ulteriori spiegazioni. Io non ne volevo, anche perché ho da fare, devo cercarmi una nuova casa. Ma lei ha insistito, sostenendo di non voler più affittare la casa perché sulla carta d'identità c'è scritto che sono nata a Foggia. Non solo, si è anche "scusata" perché ha scoperto tardi la mia provenienza: se l'avesse saputo prima avrebbe fermato la figlia».

LA PROVOCAZIONE DI MASTELLA - «Leggo di una signora della provincia di Milano che non ha voluto affittare la casa ad una ragazza pugliese dicendo che per lei i meridionali anche nel 4000 sono meridionali ed uguali ai neri ed ai Romani. E poi ha aggiunto: io sono salviniana e sto con Matteo, con il capitano. Mi farebbe piacere che Salvini dichiarasse che lui non sta con lei. Viva i meridionali». Lo afferma il sindaco di Benevento, Clemente Mastella.

LA SOLIDARIETÀ DELLA CARFAGNA -  «È per me stupefacente che nell’Italia del 2019 si coltivino ancora sentimenti di razzismo verso i meridionali, che per di più vengono coperti con giustificazioni "politiche". Condannare questo tipo di esternazioni è un preciso dovere di tutta la politica e, in particolare, ritengo che l’area di centrodestra non debba avallare in alcun modo espressioni discriminatorie come queste. A Deborah vorrei dire che al nord esistono tante persone che saranno liete di affittarle una casa: cerchi un’altra soluzione, perché la signora in questione non merita nemmeno i suoi soldi». Lo afferma in una nota Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia, che ha espresso solidarietà alla giovane pugliese a cui è stata rifiutata una casa in affitto in provincia di Milano.

LE SCUSE DELLA SIGNORA PATRIZIA ALLA ZANZARA - Patrizia, la donna “razzista” che non affitta l’appartamento ai meridionali a La Zanzara su Radio24: “Non ce la faccio più, mi ammazzo, mi butto nel Naviglio o mi taglio la gola”. “Ho sbroccato, la ragazza mi ha fatto perdere la testa”. “Chiedo scusa, se vuole l’appartamento è suo, ma non mi risponde più”. ”Io non sono né razzista, né salviniana”. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie