Martedì 09 Agosto 2022 | 21:59

In Puglia e Basilicata

Carrefour lascia Puglia e Basilicata

Carrefour lascia Puglia e Basilicata
Ceduti alla Coop Estense i punti vendita di Bari, Brindisi, Lecce e Matera: coinvolti 800 lavoratori. Con questa acquisizione, che sarà annunciata ufficialmente stamattina, Coop Estense sale a 14 punti vendita in Puglia e diventa monopolista della «gdo» a Bari città. - 32 % è la diminuzione del fatturato denunciata dal gruppo francese negli ultimi tempi negli incontri con i sindacati

16 Luglio 2009

BARI - Carrefour abbandona Puglia e Basilicata: il gigante francese della grande distribuzione («gdo») ha ceduto a Coop Estense i quattro ipermercati di Bari, Brindisi, Lecce e Matera. Una mossa che non arriva inaspettata, dopo che il retailer transalpino aveva già chiuso il punto vendita di Bari Nord, facendo presagire il suo disimpegno dal Mezzogiorno. Con questa acquisizione, che sarà annunciata ufficialmente stamattina, Coop Estense sale a 14 punti vendita in Puglia e diventa monopolista della «gdo» a Bari città. Sono circa 800 i lavoratori coinvolti in questo cambio di insegna. Per loro, fa notare Giuseppe Zimmari della Uil Tucs pugliese, «restano in piedi le procedure di mobilità già attivate». 

«Non abbiamo alcuna notizia ufficiale di questa cessione - dice il sindacalista -: aspettiamo di incontrare Carrefour. Certo, il fatto che l’acquirente sia un’azienda solida potrebbe dare garanzie a tutti i lavoratori ma, al momento, non abbiamo alcuna certezza sul loro futuro». Anche perché sul tavolo delle trattative c’è ancora l’ipermercato di Bari San Paolo, che Carrefour ha chiuso a fine maggio mettendo in mobilità 147 addetti e per il quale, al momento, non ci sono indicazioni di alcun genere: alcune settimane fa, prima che la trattativa per la cessione fosse portata a termine, fonti di settore sostenevano che il retailer francese potesse procedere ad accorpare la licenza di Bari Nord (9.700 mq per il settore «food») con quella dell’altro ipermercato barese di viale Pasteur, così da aumentarne la superficie di vendita. Negli ultimi incontri con i sindacati, per la rete meridionale Carrefour avrebbe denunciato fatturati in calo del 32% e redditività diminuita del 39%. 

Per i tre iper pugliesi e per quello di Matera fonti di settore avevano parlato dell’interesse di vari big tra cui Auchan e Despar: fonti sindacali di Carrefour, citate dal settimanale Gdoweek, affermano che l’azienda francese puntava «alla vendita in blocco di tutta la rete», obiettivo evidentemente non raggiunto. Coop Estense (oggi sarà a Bari il presidente Mario Zucchelli) è la terza cooperativa per fatturato nel sistema Coop: tra Puglia ed Emilia conta su 48 iper e supermercati per una superficie di vendita di oltre 170mila mq. In particolare in Puglia la Coop Estense gestisce tra l’altro 8 iper, 3 supermercati e un magazzino di distribuzione a Rutigliano. Il bilancio consuntivo al 31 dicembre 2008 si è chiuso con un utile di 22,6 milioni, in diminuzione rispetto ai 30,4 dell’anno precedente. Con l’acquisizione dei 4 iper Carrefour, la Estense rafforza la sua posizione di leader in Puglia e si affaccia anche sul mercato lucano. Questa non è peraltro l’unica mossa che riguarda il Barese sul fronte della grande distribuzione, visto che qualche settimana fa l’altro gigante francese Auchan ha rilevato le attività di Iperstanda nel centro commerciale Bariblù di Triggiano. 

Quale sarà il futuro dei quattro punti vendita? È ancora da capire. Ma forse sarà applicato il modello-Molfetta, dove Coop Estense ha già sperimentato - pare con successo - un nuovo format «low cost»: prezzi bassi, soprattutto grazie a un’organizzazione interna particolarmente efficiente sulla logistica. [m. scagl.]
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725