Domenica 14 Agosto 2022 | 11:21

In Puglia e Basilicata

Provincia di Bari ecco la squadra di Schittulli

Provincia di Bari ecco la squadra di Schittulli
di ROBERTO CALPISTA 
Oggi la presentazione ufficiale. Mantenuto l'impegno di creare assessorati innovativi. Francesco Schittulli è stato di paroIa creando l’ufficio per le politiche giovanili e femminili (affidato al vicepresidente Nuccio Altieri, del Pdl). E quello alla trasparenza e alla legalità (guidato da Davide Bellomo, della Lista Schittulli)

10 Luglio 2009

BARI - La squadra c’è: per il Pdl, Nuccio Altieri (vicepresidente e assessore alle politiche giovanili e femminili, cultura, sport e turismo); Matteo Paparella (protezione civile e polizia provinciale); Sergio Fanelli (personale); Francesco Caputo (agricoltura); Vito Giampetruzzi (bilancio); Stefano Diperna (pubblica istruzione e edilizia scolastica). Per la Lista Schittulli, Giovanni Barchetti (tutela ambiente, ricerca fonti energetiche); Mary Rina (lavoro e formazione professionale); Lillino Labianca (viabilità, trasporti, assetto del territorio); Davide Bellomo (attuazione del programma, trasparenza e legalità). Per la Puglia prima di tutto, Onofrio Resta (attività produttive e sviluppo). E, infine, per il Movimento per le autonomie, Nicola Quarto (servizi sociali e volontariato). 

La squadra che governerà, assieme al presidente Francesco Schittulli la Provincia di Bari, è nata. È stato un parto difficile, complicato, lungo. E con qualche strascico di dolori di pancia. C’è, per esempio, il vicepresidente che sarà costretto a conciliare gli impegni del nuovo prestigioso incarico con gli impegni che lo stesso ha fuori Bari e con quelli «extragovernativi» del presidente. Per ora di certo è che è passata la linea degli eletti, che tra l’altro ha permesso il ritorno degli eccellenti tagliati fuori dalle urne. Così Michele Roca, naviga verso la poltrona della presidenza del consiglio. 

I tecnici? Ci sono, di alta qualità, forse di numero ridotto. E sono tutti nella pattuglia voluta da Schittulli: Barchetti, esperto magistrato e già presidente della prima sezione penale del Tribunale di Bari. E Mary Rina, segretaria provinciale della Cisl e che si occuperà proprio di lavoro e formazione. Poi c’è Nicola Quarto (Mpa) ai servizi sociali e al volontariato: uno che nell’esperienza politica può portare il valore aggiunto di chi affronta in prima persona la disabilità. C’è anche chi la politica l’ha «masticata» fin dalla culla, come è nel caso di Davide Bellomo, figlio di Michele, ex presidente «bianco» della giunta regionale pugliese. E se il territorio provinciale è abbastanza coperto, vanno invece maluccio le quota rosa. C’è la Rina - come detto - è poi niente più. Proprio questa questione è stata tra le più accese tra quelle affrontate. Chi c’era raccontava di un presidente fermo sulla sua richiesta: almeno quattro donne in giunta. Ma di partiti che non hanno voluto sentire ragioni. 

Infine gli assessorati innovativi. Francesco Schittulli è stato di paroIa creando l’ufficio per le politiche giovanili e femminili (affidato al vicepresidente Altieri). E quello alla trasparenza e alla legalità (guidato da Bellomo). La squadra c’è. E verrà presentata questa mattina (ore 10, nella sala delle adunanze del Palazzo della Provincia), poco dopo la cerimonia di insediamento del nuovo Consiglio. 

«Una squadra - ha già commentato il “n. 1” - che si confronterà con spirito di servizio per il rilancio della nostra terra. Una squadra, che però chiede collaborazione e senso di responsabilità a tutte le forze politiche, di maggioranza e di opposizione».
ROBERTO CALPISTA 

(nella foto il palazzo della Provincia di Bari)
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725