Mercoledì 17 Agosto 2022 | 08:49

In Puglia e Basilicata

Ha 11 anni, ed già una star della danza

Ha 11 anni, ed già una star della danza
BRINDISI - Undici anni all’anagrafe e già un titolo iridato nel cassetto. Gabriele Consoli, giovanissimo allievo fasanese della scuola di danza Aplomb, diretta dalla maestra Rosita Montanaro, ha sbaragliato tutta la concorrenza alla finale mondiale del “Dance World Cup Competition”. 

03 Luglio 2009

di Tommaso Vetrugno 

FASANO  - Undici anni all’anagrafe e già un titolo iridato nel cassetto. Gabriele Consoli, giovanissimo allievo fasanese della scuola di danza Aplomb, diretta dalla maestra Rosita Montanaro, ha sbaragliato tutta la concorrenza alla finale mondiale del “Dance World Cup Competition”. 

Un prestigioso riconoscimento che ha permesso al giovanissimo ballerino di confermarsi una delle più belle promesse della danza internazionale. Senza dubbio un successo strepitoso per il piccolo ballerino che ha stravinto la finale mondiale del prestigioso concorso tenutosi il 25 e 27 giugno scorso a Saint Helier sull'isola di Jersey, nell’arcipelago delle Isole del Canale. Il piccolo Gabriele ha messo in mostra la sua bravura attraverso la coreografia “Evoluzione”, realizzata per lui da Montanaro in collaborazione con Michele Tarantini su musiche di Manson. Una rappresentazione artistica che gli ha permesso di centrare un punteggio di 96,7/100 che si commenta da solo. Tradotto in altri termini i quattro giurati lo hanno incoronato “Over all winner”, miglior ballerino maschio assoluto, miglior solista assoluto, conseguendo anche il secondo punteggio più alto di tutta la manifestazione.

”Sono contento, ma non credevo in tanto clamore”, afferma Gabriele, attorniato dai suoi genitori. “Speravo nella vittoria, ma non avrei mai immaginato di ottenere tutti questi riconoscimenti. La mia particolare dedica è per l’insegnante, che crede molto in me e mi ha realizzato un trucco scenico bellissimo, e alla mia famiglia che sostiene questa mia grande passione”.

Una vittoria completa, quindi, con tanto di complimenti degli addetti ai lavori. Senza dubbio non sono passati inosservati quelli ricevuti da Marit Bech, membro dell’accademia russa Vaganova.

”Fa piacere - afferma l’insegnante fasanese Montanaro - ricevere i complimenti della giuria, ma soprattutto quelli degli altri insegnanti. In un mondo come quello della danza è una cosa che ti capita rarissime volte. Ora dobbiamo andare avanti senza cullarci sugli allori. Dopo i meritati festeggiamenti bisogna ripartire per fare ancora meglio. Il risultato centrato è la dimostrazione che Gabriele ha la stoffa per divenire un grande ballerino, ma bisogna lavorare molto e con assiduità”.

In casa Consoli si vivono giorni di profonda commozione per un evento che ha regalato tanta soddisfazione in particolar modo alla sorella Enza anche lei ballerina e allieva della stessa scuola di danza fasanese. Una ragazzina che già sogna di poter ballar un giorno proprio con il piccolo Gabriele che da piccolo ha cercato di imitare i suoi primi passi di danza, dimostrando una passione innata per questa disciplina.

”Mio fratello - afferma la sorella Enza - mi imitava quando facevo i primi esercizi di danza. Ora lui è un talento di grande livello e sarebbe molto bello ballare insieme in una rappresentazione pubblica”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725