Martedì 16 Agosto 2022 | 12:39

In Puglia e Basilicata

Cerignola, in un ristorante una antica lastra tombale

Cerignola, in un ristorante una antica lastra tombale
Grazie alla collaborazione della Soprintendenza per i Beni Storico Artistici ed Etnoantropologici della Basilicata, i militari dopo un sopralluogo nell’Abbazia della Santissima Trinità di Venosa (Pz), hanno accertato la provenienza furtiva della lastra

02 Luglio 2009

CERIGNOLA (FOGGIA) - I carabinieri di Cerignola e del Nucleo tutela patrimonio culturale (Tpc) di Bari, hanno recuperato una lastra tombale del XIII-XVI sec. d.C., in pietra bianca. La lastra, lavorata con tecnica di martellamento a bassorilievo, raffigura un nobiluomo di Venosa, con mantello e croce astile templare, e riporta la scritta in latino 'Vens Venusia ¨ Anno Domini'. 

La lastra era stata notata, murata in un ristorante, dai carabinieri di Cerignola i quali avevano allertato i militari del Nucleo 'Tpc' di Bari che hanno successivamente provveduto al sequestro preventivo della lastra per permettere i necessari accertamenti. La lapide proviene – a quanto si è saputo – dall’Abbazia della Santissima Trinità di Venosa (Potenza), luogo di sepoltura dei nobili venosini. Il bene, di notevole interesse storico-artistico, come disposto dall’Autorità Giudiziaria di Foggia, sarà restituito, d’intesa con la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Basilicata, all’Abbazia di Venosa.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725