Mercoledì 10 Agosto 2022 | 07:10

In Puglia e Basilicata

Lecce: «Una mammografia?  Fra un anno e mezzo»

Lecce: «Una mammografia?  Fra un anno e mezzo»
Situazione difficile al poliambulatorio di piazza Bottazzi. Oltre sei mesi per una visita all’Oncologico del Vito Fazzi. La denuncia di un'associazione: «Ma pagando 150 euro può essere effettuata il 14 luglio». Il direttore sanitario Sanapo: «Per le donne “sintomatiche” la visita viene effettuata entro 5 giorni»

29 Giugno 2009

LECCE - Un anno e mezzo di attesa per effettuare una mammografia al poliambulatorio di piazza Bottazzi e oltre sei mesi per chi sceglie l’ambulatorio presso il padiglione oncologico del “Vito Fazzi”. A sparare la bordata all’indirizzo dei vertici della Asl, è il responsabile del “Centro tutela diritti del cittadino”, Ferruccio D’Amore, il quale ha rilevato i tempi di attesa per le visite senologiche nella città di Lecce. «Il primo esame utile presso la “cittadella della salute” - denuncia il responsabile del Centro - si può effettuare nel 2011. Pagando invece 150 euro - incalza D’Amore - l’esame può essere effettuato il 14 luglio prossimo». 
D’Amore fa riferimento alla lista parallela delle prestazioni professionali “intra moenia”, che, dice, oltre ad essere a pagamento, è anche «segreta», intendendo che «non è stata mai resa nota». «Le autorità locali (della Asl, ndr) e soprattutto quelle regionali, tacciono. Tanto - conclude - i problemi riguardano soltanto i comuni cittadini». 

Le frecce «velenose», scoccate all’indirizzo della direzione della Asl, vengono rispedite al mittente dal direttore sanitario, Franco Sanapo, il quale chiarisce l’organizzazione delle visite senologiche sul territorio, alla luce dei percorsi condivisi dalle stesse associazioni dei cittadini. «Il comitato consultivo misto (Ccm) si è riunito anche nei giorni scorsi - spiega Sanapo - e ha stabilito il migliore utilizzo delle risorse per affrontare il problema del carcinoma mammario. Già dal 2008 è in funzione un Cup dedicato esclusivamente alle prenotazioni senologiche. Per le donne “sintomatiche” la visita mammografica viene effettuata entro 5 giorni dalla richiesta. La donna che si sottopone alla visita per un semplice controllo, passa in coda alle altre». 
«Per le donne comprese fra i 50 e i 69 anni (nel Salento sono 99mila), abbiamo implementato uno screening - aggiunge il direttore Sanapo - Su 100 donne circa 35 - 40 rispondono all’appello. Il ministero prevede la visita ogni due anni, ma da noi la donna prenota anno per anno. Se poi qualcuno vuole fare sciacallaggio sulla sanità, si accomodi; ma non credo che renda un buon servizio al territorio». [ce.m.]
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725