Giovedì 21 Febbraio 2019 | 02:55

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

 
La decisione
Basilicata, Pittella fa marcia indietro: Trerotola è nuovo candidato centro sinistra

Elezioni in Basilicata, Pittella fa marcia indietro: al suo posto un farmacista

 
Durante il comizio
Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

 
Serie B
Lecce calcio, formalizzato l'acquisto di Zan Majer

Lecce calcio, formalizzato l'acquisto di Zan Majer

 
Dopo gli arresti
Trani, nuova accusa per Savasta: «Inventò indagine per colpire imprenditore»

Trani, nuova accusa per Savasta: «Inventò indagine per colpire imprenditore»

 
Regione
Sanità, Puglia fuori dal commissariamento, slittata a marzo decisione del ministero

Sanità, Puglia fuori dal commissariamento, slittata a marzo decisione del ministero

 
Guerra fra clan
Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

 
A taranto
Romeno aggredisce coppia appartata in casolare vicino stazione: arrestato

Romeno aggredisce coppia appartata in casolare vicino stazione: arrestato

 
A taranto
Frode fiscale: sequestrati beni per 1,5 milioni di euro a impresa settore telefonia

Frode fiscale: sequestrati beni per 1,5 milioni di euro a impresa settore telefonia

 
Nel Tarantino
Palagiano: abusa di una minorenne e la perseguita, in manette un 65enne

Palagiano: abusa di minorenne e la perseguita, in manette 65enne

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

 
HomeLa decisione
Basilicata, Pittella fa marcia indietro: Trerotola è nuovo candidato centro sinistra

Elezioni in Basilicata, Pittella fa marcia indietro: al suo posto un farmacista

 
HomeDurante il comizio
Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

 
BatIl caso
Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

 
TarantoDecide il giudice del lavoro
Ex Ilva, ricorso Usb contro ArcelorMittal: udienza rinviata al 19 marzo

Ex Ilva, ricorso Usb contro ArcelorMittal: udienza rinviata al 19 marzo

 
BrindisiIl caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
FoggiaGuerra fra clan
Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

 
MateraUn 21enne materano
Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

 

Tragedia nel Foggiano

Orsara, bimbo 9 anni muore strangolato in casa da corda mentre gioca. Lutto cittadino

A dare l'allarme il fratello 14enne. Il piccolo strangolato da alcune corde si sacchi di juta

Corsara,  bimbo 9 anni muore strangolato in casa: gioco fatale?

Michele, 9 anni, forse è morto ucciso da un gioco mortale con una corda che gli ha stretto il collo fino a togliergli il respiro. La tragedia è avvenuta a Orsara di Puglia, nel Foggiano, dove il piccolo è morto strangolato dalla corda che chiude alcuni sacchi di juta contenenti olive in un box nella casa di famiglia. A dare l’allarme è stato il fratello maggiore di 14 anni che ha chiesto aiuto alla mamma. Vano il tentativo di rianimarlo, la donna ha chiamato il 118 ma i sanitari non hanno potuto far altro che constatare il decesso.

La tragedia è avvenuta nel pomeriggio, poco prima delle 17. Secondo una prima ricostruzione pare che il piccolo stesse giocando da solo in un box accanto alla sua abitazione, un casolare alla periferia del centro abitato di Orsara, paese di meno di 3mila anime che dista circa 40 chilometri dal capoluogo dauno. In casa, in quel omento, c'erano i familiari e altri parenti da cui il bambino si era allontanato per andare a giocare. Probabilmente nel manovrare alcuni sacchi di juta per gioco, si è stretto una corda attorno al collo ed è rimasto impigliato in un cappio che si è rivelato mortale. Il piccolo è morto soffocato e per lui non c'è stato nulla da fare. La macabra scoperta l'ha fatta, poco dopo, il fratello maggiore 14enne che ha informato subito la madre. Quindi la richiesta dei soccorsi, purtroppo inutili.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della scientifica e il medico legale. Le indagini sono coordinate dal pm Alessio Marangelli: la Procura sembrerebbe propendere per la tragedia, ovvero un gioco finito male. Gli investigatori stanno cercando di ricostruire l’esatta dinamica della tragedia. Un contributo potrà arrivare dalla testimonianza del fratello che, per ora è sotto choc, e che - stando a una prima ricostruzione - sarebbe arrivato dopo il fatale incidente. Ulteriori risposte verranno dall'autopsia che sarà eventualmente disposta dal magistrato.

Il sindaco di Orsara, Tommaso Lecce, ha proclamato il lutto cittadino. «La tragica fatalità che ha portato via il piccolo Michele dall’affetto dei suoi cari - scrive - ci addolora profondamente. Tutta la comunità di Orsara di Puglia è vicina ai genitori, ai parenti, agli amici, agli insegnanti di un bambino che era la gioia di chi ne condivideva il sorriso». E aggiunge: «Siamo addolorati. In una piccola comunità come la nostra, dove i legami sono più stretti e prossimi, una perdita così tragica non può che toccare tutti, ogni singola persona. Per questo ho deciso di proclamare il lutto cittadino appena sarà stabilito il giorno dei funerali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400