Giovedì 11 Agosto 2022 | 09:55

In Puglia e Basilicata

Delitto Città di Castello la mamma pugliese: spostate il processo 

Delitto Città di Castello la mamma pugliese: spostate il processo 
PERUGIA - Ha chiesto di spostare il processo di secondo grado da Perugia a un’altra città a causa del
“clamore mediatico” legato alla sua vicenda, Tiziana Deserto, condannata in primo grado a 15 anni di reclusione per concorso nell’omicidio e nella violenza sessuale subita dalla figlia, Maria Geusa. La Corte d’appello ha quindi sospeso il procedimento cominciato oggi e inviato in Cassazione l’istanza presentata dai difensori della donna.

24 Giugno 2009

PERUGIA - Ha chiesto di spostare il processo di secondo grado da Perugia a un’altra città a causa del
“clamore mediatico” legato alla sua vicenda, Tiziana Deserto, condannata in primo grado a 15 anni di reclusione per concorso nell’omicidio e nella violenza sessuale subita dalla figlia, Maria Geusa. La Corte d’appello ha quindi sospeso il procedimento cominciato oggi e inviato in Cassazione l’istanza presentata dai difensori della donna.
Per i difensori della Deserto, gli avvocati Gianni e Eugenio Zaganelli, “non ci sono le condizioni per un giusto processo” a causa “del clamore mediatico che ebbe all’epoca la vicenda”, con la donna (che si è sempre proclamata innocente) “additata come il mostro”. Clamore che, secondo i legali ha contribuito a creare “il pregiudizio” della gente con “l'impossibilità per la donna di trovare lavoro” che tutt'ora “è additata e insultata dalla gente”.
Questa mattina Tiziana Deserto e il marito, Massimo Geusa, erano presenti in aula.
Maria Geusa mori” il 6 aprile del 2004 nell’ospedale di Città di Castello dove era stata ricoverata il giorno prima. I carabinieri arrestarono quindi l’imprenditore edile Giorgio Giorni, condannato definitivamente all’ergastolo per avere violentato e ucciso la bambina. Secondo l’accusa Maria venne affidata all’uomo dalla Deserto che sarebbe stata a conoscenza delle violenze alla quale Giorni avrebbe sottoposto la figlia anche in passato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725