Sabato 24 Settembre 2022 | 22:19

In Puglia e Basilicata

«La spiaggia è praticabile Metaponto è pronta»

«La spiaggia è praticabile Metaponto è pronta»
di FILIPPO MELE 
Ripascimento della spiaggia di Metaponto devastata dalle mareggiate. I lavori fervono perchè la stagione balneare è già partita seppure timidamente. La Gazzetta si è recata sul posto per verificare come procede l’opera
• A Bernalda non piace il materiale utilizzato per il ripristino della «spiaggia degli dei»

20 Giugno 2009

di FILIPPO MELE 

METAPONTO - Proseguono i lavori di ripascimento della “spiaggia degli dei”. Lavori portati avanti di concerto tra la Regione che ha investito due milioni di euro, il Comune di Bernalda, impresa esecutrice ed operatori turistici. Ieri, dopo un summit effettuato sul posto due giorni fa, è iniziato il ripristino del tratto di arenile centrale, quello più danneggiato dallo tzunami del dicembre scorso. Di fatto, i lidi della Polizia di Stato e Katy non avevano più spiaggia utilizzabile. Davanti alla seconda struttura era possibile sistemare solo qualche lettino. Ora, si spera nell’intervento in corso. Ma, come sta andando? «Dopo il virus elettorale – ha risposto l’ing. Donato Grieco, del genio Civile di Matera – i lavori sono ripresi e stanno andando avanti nella normalità. Interveniamo cercando di non turbare la fruizione del mare ai turisti lavorando nelle ore di più bassa frequenza».

Del resto, l’assessore regionale alla infrastrutture, Innocenzo Loguercio, ha dichiarato di aver trovato un’impresa disponibile a lavorare anche di notte pur di rispettare la data di chiusura (26 giugno) del cantiere. «Se ci fossero state le esigenze ci saremmo serviti anche di questa disponibilità ». E la sabbia scavata al porto degli Argonauti arriverà? «Sono stati completati i provvedimenti previsti. Appena possibile disporremo anche di quella sabbia ». Il virus elettorale di cui ha parlato lei era il materiale di cava marrone che colora il mare azzurro. «La sabbia marrone arriva anche dai fiumi. Il materiale che stiamo utilizzando contiene un minimo di argilla che si scioglie dopo qualche giorno e tutto va via». 
lavori di ripascimento a Metaponto
I vostri lavori sono ben accetti dagli operatori? «Se ci hanno fatto continuare – ha concluso l’ing. Grieco - vuol dire che i lavori sono ben accetti». Ed effettivamente, anche se le acque antistanti le aree oggetto dell’intervento prendono una colorazione marrone, gli operatori hanno ben accolto il ripascimento. Davanti al Lido Hermitage la sabbia è già okay. «È stata messa quella che c’era prima, dopo averla scavata, sopra a quella di cava – ha spiegato il titolare Fr ancesco Fuggiano. Ed il colore marrone dopo un giorno va via. Anzi, speriamo che allunghino ancora di qualche metro l’arenile davanti a me». E Gianfranco Sortiero, presidente dell’Associazione di operatori Leucippo, ha aggiunto: «I lavori stanno avendo un andamento mirato. Si è iniziato in un settore soltanto, senza interessare tutta la spiaggia. E ciò non ha sconvolto la balneazione. Dopo aver finito a sinistra, lato Taranto, ieri si è cominciato nel tratto centrale, questo dei lidi della Polizia e Katy. Per noi, che eravamo a terra, quel che si sta realizzando è importante. Non è il massimo. Ma, è già qualcosa. Abbiamo tamponato, per il momento. A settembre, poi, vedremo». Ma, Metaponto è praticabile nonostante i lavori in corso? «Certo. Anzi, approfitto della Gazzetta del Mezzogiorno per lanciare un appello ai turisti: venite sulla nostra spiaggia che è sempre più ospitale».

• A Bernalda non piace il materiale di cava utilizzato per il ripristino della «spiaggia degli dei»
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725