Giovedì 18 Aprile 2019 | 12:51

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Potentino
Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

 
Nel Leccese
Scambio di sesso e voti: condannati ex amministratori Porto Cesareo

Scambio di sesso e voti: condannati ex amministratori Porto Cesareo

 
La protesta
Sindacati: «Ipermercati chiusi durante le feste o scioperiamo»

Sindacati: «Ipermercati chiusi durante le feste o scioperiamo»

 
Pugni e schiaffi
Detenuto georgiano manda in ospedale 4 agenti in carceri Foggia e Bari

Detenuto georgiano manda in ospedale 4 agenti in carceri Foggia e Bari

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
In viale Einaudi
Bari, licenza falsa per far entrare il doppio delle persone: sospesa attività in un locale

Bari, licenza falsa per far entrare il doppio delle persone: sospesa attività in un locale

 
Nel Barese
Palo del Colle, incendio in masseria: distrutti 7 box con macchine agricole, un cavallo ustionato

Palo del Colle, incendio in masseria: distrutti 7 box con mezzi agricoli, cavallo ustionato

 
Operazione dei cc
Monte S.Angelo, pregiudicato morì per faida tra clan: 2 arresti

Monte S.Angelo, pregiudicato morì per faida tra clan: 2 arresti. A indagini collaborò anche carabiniere ucciso

 
Giovedì Santo
Lecce, mons. Seccia laverà piedi a detenuti in carcere Lecce

Lecce, mons. Seccia laverà piedi a detenuti in carcere

 
Assolatte
Burrata, vendite aumentate del 17,5%: boom all'estero

Burrata, vendite aumentate del 17,5%: boom all'estero

 

Il Biancorosso

LE ULTIME NOTIZIE
Il Bari giocherà col 4-4-2avanti Simeri e Iadaresta

Il Bari giocherà col 4-4-2
avanti Simeri e Iadaresta

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaA potenza
Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

 
LecceNel Leccese
Scambio di sesso e voti: condannati ex amministratori Porto Cesareo

Scambio di sesso e voti: condannati ex amministratori Porto Cesareo

 
BariLetteratura
Il calcio femminile con ironia: a Bari la presentazione del libro di Christian Montanaro

Il calcio femminile con ironia: a Bari la presentazione del libro di Christian Montanaro

 
TarantoLieto Evento
Martina, nascono 2 cavalli murgesi gemelli: Pamela e Pantaleo

Martina, nascono 2 cavalli murgesi gemelli: Pamela e Pantaleo

 
FoggiaCriminalità
Tentata estorsione a imprenditori agricoli nel Foggiano: arrestati padre e figlio

Tentata estorsione a imprenditori agricoli: arrestati padre e figlio

 
BatAl secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
BrindisiIl caso
Mesagne, non c'è assistenza: negata gita a bimbo disabile

Mesagne, non c'è assistenza: negata gita a bimbo disabile

 
MateraLa statistica
Turismo in Basilicata, cresce solo nel Materano : al Potentino vanno le briciole

Turismo in Basilicata, cresce nel Materano: al Potentino le briciole

 

Petrolandia lucana

Basilicata si continua a pagare di più il carburante nonostante il petrolio

L’idea di una zona franca energetica poteva risolvere il caso

 Il petrolio lucano tenta la malavitaUn segnale l'attentato al sindaco

I francesi pagano di meno la benzina degli italiani. E il resto d’Italia la paga meno dei lucani. Alla fine sono i gilet gialli d’Oltralpe a protestare mentre in Basilicata continua il paradosso di una regione ricca di petrolio (detiene l’8 per cento del fabbisogno italiano di greggio e l’80 per cento della produzione proviene da qui) in cui il carburante costa più che altrove (si veda la tabella in basso con i prezzi riepilogativi in tutte le regioni).

A nulla sono valse, finora, le prese di posizione, le polemiche e gli appelli. Come quelli di Cosimo Latronico di «Noi con l’Italia» e del consigliere regionale di Fratelli d’Italia Gianni Rosa che hanno invitato le compagnie petrolifere, titolari delle concessioni in Basilicata (Eni e Total), a praticare prezzi più bassi. Fratelli d’Italia, in particolare, aveva promesso lo scorso maggio di attivare i propri parlamentari per ridurre la tassazione (le accise) a favore dei lucani, ricordando come una loro proposta di legge ad hoc giacesse nelle stanze del parlamentino lucano dal 2014, senza essere mai stata presa in considerazione dal Consiglio regionale. Di qui l’idea di passare al livello successivo e di presentarla in Parlamento. Ma le tracce di quella proposta si sono perse. «Ci prendiamo l’inquinamento e per giunta ci fanno pagare di più» incalzano i cittadini che continuano a chiedere l’intervento della Regione per convocare un tavolo con i produttori e i distributori e cercare di calmierare i prezzi.

Avremmo potuto risolvere la questione se solo la proposta di una zona franca energetica, teorizzata dall’ex assessore regionale Aldo Berlinguer, fosse approdata a qualcosa di concreto. Niente da fare. Nel frattempo il prezzo del carburante fluttua. Più alti che bassi in Basilicata. Ricordiamo che il costo di benzina & C. si forma dalla somma tra prezzo industriale e una componente fiscale su cui pesano l’accisa e l’Iva. L’accisa, al centro della protesta in Francia, è un’imposta fissa che grava sulla quantità dei beni prodotti al netto delle addizionali regionali. Create per essere degli adeguamenti temporanei, le accise non sono state mai abolite e, dal ‘99, un decreto legislativo permette alle Regioni di imporre una accisa autonoma sulla benzina. Nell’elenco delle accise vigenti e che incidono sul prezzo del carburante, ne troviamo alcune addirittura risalenti alla guerra d’Etiopia del 1935-36, al finanziamento della crisi di Suez del 1956, alla ricostruzione dopo il disastro del Vajont del 1963, per l’alluvione di Firenze del 1966, per i terremoti del Belice (1968), Friuli (1976), Irpinia e Basilicata (1980), fino ad arrivare alla necessità di far fronte ai terremoti dell’Emilia del 2012. A tutto questo si somma anche la cosiddetta imposta di fabbricazione sui carburanti. Un’altra componente che incide sul prezzo dei carburanti è l’Iva: un’imposta pari al 22% che colpisce il valore dei prodotti soggetti ad accisa e che grava sulla stessa. A tutto ciò aggiungiamo il costo della materia prima, sottoposta alla quotazione Platts sul mercato internazionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400