Mercoledì 10 Agosto 2022 | 20:05

In Puglia e Basilicata

Natuzzi, sindacato in sciopero martedì

Natuzzi, sindacato in sciopero martedì
Un giudizio fortemente negativo sulla condotta che la Natuzzi sta tenendo nella vertenza che riguarda esuberi del personale è espresso dai sindacati regionali, provinciali e dalle Rsu. In un documento approvato a conclusione dei lavori, nel quale si stigmatizza "l'atteggiamento ricattatorio e di indisponibilità assunto dalla direzione Natuzzi verso le richieste avanzate dalle organizzazioni sindacali", viene proclamato lo stato di agitazione con assemblee nei luoghi di lavoro e uno sciopero di otto ore per martedì 16 giugno

13 Giugno 2009

Un giudizio fortemente negativo sulla condotta che la Natuzzi sta tenendo nella vertenza che riguarda esuberi del personale è espresso dai sindacati regionali, provinciali e dalle Rsu di Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil che si sono riunite per un esame della trattativa. In un documento approvato a conclusione dei lavori, nel quale si stigmatizza «l'atteggiamento ricattatorio e di indisponibilità assunto dalla direzione Natuzzi verso le richieste avanzate dalle organizzazioni sindacali», viene proclamato lo stato di agitazione con assemblee nei luoghi di lavoro e uno sciopero di otto ore per martedì 16 giugno.

I sindacati auspicano inoltre «un rinnovato senso di responsabilità aziendale utile, a definire un accordo equo nell’interesse dei lavoratori del territorio e della stessa azienda» e chiedono a «tutte le istituzioni di adoperarsi per un esito positivo della vertenza».

Nei giorni scorsi in un incontro al ministero del Lavoro erano state rotte le trattative tra il gruppo Natuzzi e i sindacati sugli esuberi di 1.540 dipendenti. L’azienda – affermano oggi i sindacati – «continua a rivendicare una gestione unilaterale della Cigs e a non offrire un percorso certo sulla rioccupazione degli esuberi dichiarati o dichiarabili».

I sindacati ritengono necessario un incontro congiunto con i ministeri del Lavoro e dello Sviluppo Economico, utile a dare certezze alla Cigs e alla individuazione del più efficace strumento di politica industriale e del suo effettivo finanziamento».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725