Domenica 14 Agosto 2022 | 12:05

In Puglia e Basilicata

Al cimitero di Conversano piovono pezzi di cemento

Al cimitero di Conversano piovono pezzi di cemento
di ANTONIO GALIZIA 
A parte la cronica mancanza di loculi, i lotti presenti sui lati est e sud del camposanto del Barese, presentano crepe sulle balconate, larghe fino a 20 centimetri; pezzi in cemento si staccano, mura impregnate di umidità marciscono. In una interrogazione all'amministrazione comunale, il capogruppo del Pd (forza di opposizione) Vincenzo D'Alessandro ha sollecitato interventi. L'assessore al lavori pubblici Tony Bugna assicura: «Un finanziamento comunale di 600mila euro verrà inserito nel prossimo piano triennale dei lavori pubblici. Per far fronte invece alle esigenze più pressanti, faremo realizzare 60 loculi»

12 Giugno 2009

CONVERSANO - Mancano i loculi e scoppia un’emergenza sicurezza. Non c'è pace per il caro estinto nel cimitero comunale di via Golgota. Sono tante le famiglie che chiedono la costruzione di nuovi lotti. In assenza di loculi disponibili, gli utenti stanno infatti ricorrendo alle tumulazioni in locazione, con tanto di canone mensile, presso cappelle gentilizie appartenenti ad altre famiglie. Chi, invece, non riesce ad ottenere questa disponibilità viene costretto, e sono in tanti, a tumulare i propri cari sotto terra. C'è poi l’emergenza-sicurezza accentuatasi con le piogge di maggio. I lotti presenti sui lati est e sud del camposanto, presentano ferite molto profonde: crepe sulle balconate, larghe fino a 20 centimetri; pezzi in cemento staccati, mura impregnate di umidità di risalita, mattoni e tufi staccati dalla forza devastante delle infiltrazioni di acqua piovana. Sempre nella zona a sud, quella di più recente realizzazione, gli addetti alle pompe funebri e i familiari dei defunti lamentano il mancato utilizzo dell’ascensore. Costato 70 milioni di lire, l’impianto fu realizzato dieci anni fa con la costruzione dei nuovi lotti. Di quell'impianto rimane solo una porta (chiusa) con la ruggine che ormai imperversa. La conseguenza? Gli addetti al trasporto delle bare vengono costretti a trasportare i carichi «a spalla», sul percorso poco agevole di una scala stretta, che costringe il personale a sforzi sovrumani. 

Cimitero ConversanoDell’emergenza al cimitero si è parlato anche in consiglio comunale. In una interrogazione all’amministrazione comunale, il capogruppo del Pd (forza di opposizione) Vincenzo D’Alessandro ha sollecitato interventi: «Questo è un problema serio ed insopportabile per tanti cittadini - afferma -. Sono tante le famiglie che sollecitano la costruzione di nuovi loculi. In tempi ragionevoli va previsto l’ampliamento dell’area cimiteriale. Infatti, non di rado - continua D’Alessandro - questa lacuna è fonte di polemiche e diatribe sia con il personale operante nel cimitero, sia con gli uffici comunali. Gli stessi dicono di non essere in grado di fornire risposte ad una utenza, a volte disperata per la tumulazione del proprio defunto. Non si comprende quali siano le motivazioni che impediscono all’amministrazione comunale di intervenire con urgenza, visto che ci sono tutti i presupposti tecnici, giuridici ed amministrativi per arrivare alla soluzione del problema». 

La risposta dell’amministrazione comunale è affidata all’assessore al lavori pubblici Tony Bugna. Che assicura: «Un finanziamento comunale di 600mila euro verrà inserito nel prossimo piano triennale dei lavori pubblici. Per far fronte invece alle esigenze più pressanti, faremo realizzare 60 loculi». 

Intanto, gli utenti chiedono di transennare e mettere in sicurezza le strutture decadenti. I pezzi di cemento continuano infatti a cadere. Scale a balconate sembrano prossimi al crollo. Urge un intervento (è il caso di dire) prima che ci scappi il morto.
ANTONIO GALIZIA
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725