Giovedì 11 Agosto 2022 | 07:08

In Puglia e Basilicata

La festa al Teatroteam dei baby giornalisti (Le scuole vincitrici)

La festa al Teatroteam dei baby giornalisti (Le scuole vincitrici)
di ENRICA SIMONETTI
Al Teatroteam assegnati i premi di Newspapergame studenti da ogni angolo di Puglia: un grande spettacolo di gioventù e di entusiasmo per l’iniziativa. Giovani pronti a ballare e a fare trenini con i motivi dei «Mudù». Ovazione per il «Nessun Dorma» di Al Bano, cantato alla fine con enorme trasporto.
• L’onda giovane in platea: oltre duemila studenti
• Tutti i vincitori dell'edizione 2009

05 Giugno 2009

di ENRICA SIMONETTI 

Non solo musica, premi e giornalismo: ieri, al Teatroteam di Bari, l’ottava edizione del «NewspaperGame » è stata anche una serata nel nome dello sport, con la partecipazione «a sorpresa» dei calciatori del Bari alla festa che ogni anno la «Gazzetta del Mezzogiorno» rivolge alle scuole di Puglia e Basilicata. Una festa che chiude come di consueto il concorso giornalistico capace ormai di coinvolgere sempre più studenti. Le cifre di quest’anno: oltre 250 istituti partecipanti; mille classi impegnate nella lettura del giornale con oltre 700 docenti coinvolti e 20mila ragazzi di scuole elementari, medie e superiori. E ieri sera la platea del Teatroteam era pienissima, con oltre duemila ragazzi pronti a esultare anche per l’arrivo dei calciatori ormai di serie A Jean Francois Gillet, Christian Stellini e Daniele De Vezze accompagnati dal presidente Matarrese e a ballare insieme ad Al Bano o a creare un trenino lunghissimo con il ritornello cantato da Uccio De Santis dei Mudù. Un grande spettacolo di gioventù in platea, mentre fuori c’erano i pullman delle scuole giunti da ogni angolo di Puglia e di Basilicata. 
gazzetta
Ad accogliere i ragazzi, i tanti ospiti e le autorità intervenute (anche il prefetto di Bari Carlo Schilardi ed il comandante del reparto operativo dei carabinieri di Bari, col. Polito ) sono stati il presidente della Edisud Giuseppe Lobuono, l’amministratore delegato Giuseppe Ursino e i direttori de La Gazzetta del Mezzogiorno Giuseppe De Tomaso e Carlo Bollino, che hanno premiato le migliori pagine del Newspapergame: dal premio intitolato a Marco Magno (figlio della nostra collega Daniela D’Ambrosio, scomparso in un incidente un anno fa) e consegnato al « Pitagora » di Taranto fino ai premi al «Federico di Svevia» di Melfi 

Sul palco degli «Ng Awards», la presentatrice della serata Nicoletta Virgintino, con il «re» della risata Uccio De Santis. E con loro, i ragazzi vincitori che hanno pubblicato articoli nell’ambito del grande gioco del giornalismo che si promuove ogni anno scolastico con la «Gazzetta ». Con una novità per il prossimo anno: la possibilità di pubblicare sul sito online della «Gazzetta» oltre agli articoli anche foto e video realizzati dagli stessi studenti sui temi di cronaca. Già ieri sera una scuola di Monopoli filmava la serata di spettacolo. Contagioso per tutti l’entusiamo della platea che ha festeggiato tra musica e gag, in un teatro caldissimo (come clima ma anche come afflato) la chiusura della scuola. Nel pubblico, striscioni con la scritta «Orgoglio pugliese», fans di Al Bano con maglietta istoriata con la sua immagine e i tanti, tanti giovani che indossavano le teeshirt del NewspaperGame. Tutti pronti a dire: «Da grande farò il giornalista». Anzi, non tutti: «Noi dell’alberghiero vorremmo... andare ogni giorno al ristorante e scrivere le guide turistiche del futuro».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725