Giovedì 24 Gennaio 2019 | 04:58

NEWS DALLA SEZIONE

Sostegno alla ricerca
Tornano le arance Airc anti-cancro: il 26 gennaio in tutte le piazze pugliesi

Tornano le arance Airc anti-cancro: il 26 gennaio in tutte le piazze pugliesi

 
Serie B
Lecce, nel fortino di Salerno la spinta di Tachtsidis

Lecce, nel fortino di Salerno la spinta di Tachtsidis

 
La vertenza
Gazzetta, incontro tra le parti alla Regione PugliaDi Maio alla Camera: «Sono vicino ai lavoratori»

Gazzetta, incontro tra le parti alla Regione Puglia. Di Maio: «Vicino ai lavoratori»

 
Ambiente
Trivelle nello Ionio, ministro Costa: «Nessun ok o me ne vado»

Trivelle nello Ionio, ministro Costa: «Nessun ok o me ne vado»

 
Sentenze tributarie pilotate
Bari, caso «Gibbanza» Cassazione annulla 2 condanne

Bari, caso «Gibbanza» Cassazione annulla 2 condanne

 
Caccia ai ladri nel leccese
Caprarica, irrompono nell'ufficio postale da un buco nel muro e rubano 18mila euro

Caprarica, irrompono nell'ufficio postale da un buco nel muro e rubano 18mila euro

 
L'evento per grandi e piccini
Putignano, il 17 febbraio via al Carnevale

Putignano, il 17 febbraio via al Carnevale

 
Il caso
Lecce, a 12 anni accusò parroco di molestie, adolescente rivela di aver mentito

Lecce, a 12 anni accusò parroco di molestie, adolescente rivela di aver mentito

 
Inchiesta da Lecce
Trani, magistrati arrestati: «Savasta modificò video per incastrare i cc»

Trani, magistrati arrestati: «Savasta modificò video per incastrare i cc»

 
Nel Foggiano
Robot umanoidi negli ospedali: parte sperimentazione a S.Giovanni Rotondo

Robot umanoidi negli ospedali: parte sperimentazione a S.Giovanni Rotondo

 
Dai cc forestali
Campo volo elicotteri a Ostuni vicino a ulivi e costa: sequestrato

Campo volo elicotteri a Ostuni vicino a ulivi e costa: sequestrato

 

Serie D

Bari, il tormentone Gela è finito si gioca al «Presti» a porte chiuse

De Laurentiis: «Pensiamo solo a vincere. E anche al mercato»

Luigi De Laurentiis tra progetti, sogni e...orecchiette

Luigi De Laurentiis, presidente del Bari

BARI - Caso risolto: il Bari giocherà domani regolarmente a Gela, così come originariamente previsto dal calendario riguardante il dodicesimo turno del girone I, di serie D. Dunque, sono rientrate le circostanze che hanno messo in pericolo la stessa disputa del match, nonché la sede dell’incontro. Il Gela calcio, date le difficoltà finanziarie nelle quali versa il club, avrebbe voluto ottimizzare la vetrina del match di prestigio con i biancorossi per ottenere un incasso utile a proseguire la stagione. Ragion per cui, a causa dell’indisponibilità dello stadio «Presti» (inagibile dallo scorso febbraio), era stato chiesto lo spostamento della sfida a Licata: una proposta rifiutata dal club biancorosso, in difficoltà nel volo di ritorno che partirà alle 19 da Catania.

Nella notte tra mercoledì e giovedì, peraltro, si sono verificati al «Presti» una serie di atti vandalici (divelte le linee perimetrali del campo ed alcune zolle del manto erboso) che hanno messo in dubbio il poter disputare regolarmente la partita. Si era, quindi, ipotizzato uno spostamento a San Cataldo, ma è pur vero che eventuali modifiche avrebbero potuto anche esporre ad un’eventuale richiesta da parte del Bari di ottenere il successo a tavolino.
La Lega nazionale dilettanti, in tal senso, ha mantenuto la barra a dritta, ordinando di porre in essere tutte le azioni idonee al recupero ottimale del terreno di gioco. Direttive eseguite dai commissari del Comune di Gela: ieri nel primo pomeriggio, è giunta la conferma che il match si giocherà al «Presti» come previsto, sebbene a porte chiuse e senza pubblico. Di certo, non ci sarà un ambiente particolarmente accogliente nei confronti del Bari.

Oggi la truppa di Cornacchini svolgerà la rifinitura in sede e nel pomeriggio è fissata la partenza: indisponibili solo il secondo portiere Siaoulys, nonché i giovani Aloisi e Gioria. «Noi ci siamo preparati meticolosamente per giocare. Il resto non deve interessarci», le parole di Luigi De Laurentiis ai microfoni di Radiobari . «Il Gela ha problemi con lo stadio fin dall’inizio della stagione, ma non capisco perché quando arriva l’incontro con il Bari si debbano cambiare le carte in tavola. Per chiedere variazioni si devono seguire precise procedure ed ottenere permessi adeguati. Sarebbe stato tardissimo anche qualche giorno fa. Noi, però, non abbiamo bisogno di farci sentire: abbiamo sempre parlato con la Lega di serie D ed assicuro che non ci facciamo mettere i piedi in testa. Ora badiamo solo all’incontro che sarà fondamentale come tutti gli altri».
De Laurentiis ha anche illustrato alcuni dei progetti futuri. «Stiamo studiando come organizzare il settore giovanile fin dal prossimo anno: mi piacerebbe partire con un progetto di Academy per fidelizzzare anche i giovanissimi. Nel frattempo, implementeremo il merchandising: con Robe di Kappa produrremo già per Natale una linea di sciarpe e cappellini. Mi auguro, inoltre, di varare iniziative che prevedano l’uso della fidelity card, ormai disponibile per i tifosi».
Una rivelazione importante riguarda il mercato: le operazioni tra compagini di serie D scatteranno dall’1 al 16 dicembre: «Qualcosa faremo - conclude il presidente -, ma ne parleremo quando le operazioni saranno ufficiali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400