Mercoledì 17 Agosto 2022 | 19:10

In Puglia e Basilicata

Sanità in Puglia: in allarme operatori «118»

Sanità in Puglia: in allarme operatori «118»
«Organico ridotto a Bari, pronto soccorso a rischio». «Da 30 siamo diventati 23, con assenze per malattie e maternità. Non ce la facciamo e in estate aumentano le chiamate». La Regione è al lavoro al lavoro per stabilizzare volontari e infermieri in ambulanza, che dipendono dalle cooperative. L’assessore Fiore rassicura

04 Giugno 2009

BARI - Croniche carenze di personale che si aggravano nei mesi estivi e provocano «turni di lavoro massacranti» rischiando di dare luogo a ritardi e disservizi nei soccorsi, vengono denunciate da infermieri in servizio presso la centrale operativa del 118 di Bari. In una nota inviata al responsabile della centrale operativa, all’assessore regionale alla Sanità e alla Procura, si sottolinea che l’organico previsto per la centrale operativa è di 30 persone ma che «non c'è mai stata l'integrale copertura dei posti» e che «le unità infermieristiche in servizio anzichè aumentare sono paradossalmente diminuite: attualmente ci sono solo 23 infermieri operatori e tra questi alcuni sono assenti da tempo per motivi di salute o maternità o perché trasferiti e mai sostituiti». 

Nella nota si sottolinea, infine, che in estate vi è un aggravio dei carichi di lavoro «per l’aumento esponenziale delle chiamate» con conseguenze sull'aumento dei tempi di attesa per gli interventi. Interpellato sul caso, l’assessore alla Salute Tommaso Fiore precisa che il servizio delle centrali operative è composto da lavoratori stabilizzati e in organico e che, dunque, «se disservizi si sono verificati, a Bari come altrove, sono legati ad eventuali inefficienze di gestione del personale in pianta organica». 
Dicendosi pronto ad interessarsi della vicenda («chiamerò subito il responsabile ») Fiore precisa il distinguo rispetto al caso degli infermieri e volontari che lavorano in ambulanza. «Per loro partirà presto la stabilizzazione secondo criteri univoci per tutte le sei Asl. Ci siamo fermati per qualche giorno onde evitare speculazioni elettorali ». [b. mart.]
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725