Lunedì 08 Agosto 2022 | 11:46

In Puglia e Basilicata

Brindisi, primi bagni ma i lidi non sono ancora ben pronti

Brindisi, primi bagni ma i lidi non sono ancora ben pronti
di PIERLUIGI POTI'
Sembrava piena estate sabato mattina, e ieri il litorale brindisino è stato letteralmente invaso dai brindisini che hanno trovato spiagge non ancora del tutto accoglienti. Lo stesso pienone registrato ieri avrà verosimilmente un seguito anche nella giornata di oggi, atteso che la temperatura sarà ancor più elevata
• Pulizia spiagge: si può fare di più 

24 Maggio 2009

di PIERLUIGI POTI' 

BRINDISI - Il caldo improvviso degli ultimi giorni non ha di certo spiazzato i brindisini che, anzi, ap profittando delle temperature decisamente elevate (almeno in rapporto al periodo in corso), hanno letteralmente invaso le spiagge della litoranea nel primo, vero week-end di mare di questo iniziale scorcio di stagione (pre)estiva. Sin dalle prime ore della giornata di ieri, infatti, migliaia di bagnanti si sono riversati sugli arenili brindisini per il primo bagno della stagione e per il primo tentativo di tintarella. Certo, i più temerari e... “integralisti” hanno già cominciato da qual che settimana ad “incremarsi”, ad esporsi al sole (i risultati, sul viso e sul corpo, sono già ben visibili) e a tuffarsi (sia pur... timidamente) in acqua, affiancati solo in questo fine settimana dal resto della “ciurma”, quanto mai ansiosa di lasciarsi andare alla gioia della brezza marina. 

Il lido più affollato - neanche a dirlo - è risultato Penna Grossa (che, da anni, vanta la leadership fra le spiagge maggiormen te preferite dai brindisini), ma il tutto esaurito, bene o male, si è registrato anche sulle (poche, in verità) spiagge libere della costa, a partire dalla caletta Materdomini (e spiagge contigue) sino ad Apani, passando dal lido ex Poste e dalla porzione di are nile libero che insiste nei pressi di Acque Chiare. spiagge brindisine
Prime visite (da parte, più che altro, di qual che... aficionados) anche presso gli stabilimenti balneari del litorale, sebbene l’affitto di camerini e la fruibilità di altri servizi (normalmente offerti all’interno degli impianti) decorra solo a partire dalla metà di giugno. In tanti, insomma, hanno avuto modo di confrontarsi con la prima vera giornata estiva e, inesorabilmente, anche con la fatidica - e, per alcuni, cinica - prova-costume. 

Già, proprio così perchè per gli “edonisti” della stagione calda si potrà pure sor volare sul colorito ancora un po’ pallido della carnagione (viste, ancora, le poche “presenze” accumulate in spiaggia), ma guai a presentarsi con quei - se va bene - 4-5 sciaguratissimi chili di troppo (ricordo delle luculliane giornate invernali), specie se - per gli uomini - ci si confronta con gli ormai tanti “palestrati” che frequentano le spiagge e che non disdegnano di mettere in mostra (con vanità) i loro muscoli ben definiti, o se - per le donne - ci si rapporta al fisico asciutto e... mozzafiato messo in vetrina (an che in questo caso, non senza vanità) da talune rappresentanti del gentil sesso. Tornando... sulla terra, lo stesso pienone registrato ieri avrà verosimilmente un seguito anche nella giornata di oggi, atteso che la temperatura sarà ancor più elevata ed in considerazione del fatto che, essendo un giorno festivo, coinvolgerà un numero ancora più cospicuo di gente. Sarà, in altri termini, un de gno prologo a quanto - tempo permettendo - si prospetta fra qualche giorno, quando, approfittando del 2 giugno festivo (che cade di martedì), in tanti si ri verseranno nelle località marine per un ponte di 4-5 giorni davvero allettante.

(Foto Matulli)
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

EDITORIALI

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725