Lunedì 08 Agosto 2022 | 13:16

In Puglia e Basilicata

Andria, muore operaio trascinato da nastro

Andria, muore operaio trascinato da nastro
La vittima è Nicola Abruzzese, operaio edile di 56 anni di Andria. I carabinieri hanno accertato che l’operaio sarebbe stato colpito e poi trascinato per alcuni metri da un nastro trasportatore meccanico mentre eseguiva lavori di scavo in un cantiere edile di proprietà di un cugino

22 Maggio 2009

ANDRIA - Un incidente sul lavoro ha provocato la morte di Nicola Abruzzese, operaio edile di 56 anni di Andria: l’uomo è morto nel pomeriggio mentre veniva sottoposto ad una 'Tac' nell’ospedale 'Bonomò di Andria dove era stato ricoverato nelle scorse ore per una profonda ferita ad una coscia. 
I carabinieri hanno accertato che l’operaio sarebbe stato colpito e poi trascinato per alcuni metri da un nastro trasportatore meccanico mentre eseguiva lavori di scavo in un cantiere edile di proprietà di un cugino, che poi lo ha soccorso e trasportato in ospedale. Sia il ferito sia il cugino avevano detto inizialmente ai medici che l’uomo era stato investito mentre era in bicicletta. Successivamente, però, il cugino, dopo essersi allontanato, ha riferito ai medici dell’infortunio avvenuto nel suo cantiere. Le condizioni di Abruzzese sono peggiorate nella tarda mattinata; l’operaio è entrato in coma per shock emorragico ed è morto nel pomeriggio. I carabinieri stanno verificando se nel cantiere fossero rispettate le norme di sicurezza e se l’operaio risultasse regolarmente assunto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725