Mercoledì 28 Settembre 2022 | 12:48

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

43,79%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,13%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,79%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,43%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

44,02%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

25,99%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,74%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,55%

Movimento 5 Stelle

 

Foggia: e i vigili  restano «a secco»

Foggia: e i vigili  restano «a secco»
di TOMMI GUERRIERI 
Non c'è denaro per fare rifornimento alle auto di servizio. Si interviene solo dove non si può proprio fare a meno, facendo addirittura il travaso di carburante da un’auto all’altra per far salire il livello di benzina nel serbatoio e poter così uscire. Sono ancora poche le auto, quelle che escono in notturno, ad avere carburante, ma la riserva, anche quella strategica è destinata a finire

18 Maggio 2009

di TOMMI GUERRIERI 

FOGGIA - Chiamare il Comando di polizia municipale per un intervento o un incidente e sentirsi rispondere: “Ci sono morti? Ci sono feriti? No. E allora fate da soli”. Capita anche questo a Foggia, dove da giorni ormai le auto della polizia municipale utilizzate per il controllo del territorio sono a secco, con il serbatoio ai limiti della riserva. 

A SECCO - Se nei primi giorni di questa emergenza era stato interrotto il servizio di controllo del territorio e si usciva solo in risposta a specifiche chiamate, oggi la situazione è decisamente degenerata, perché anche le chiamate vengono selezionate. Si interviene solo dove non si può proprio fare a meno, facendo addirittura il travaso di carburante da un’auto all’altra per far salire il livello di benzina nel serbatoio e poter così uscire. 

IL TRAVASO - Proprio come è accaduto per un Tso - trattamento sanitario obbligatorio - fuori Foggia. Se gli interventi sono in centro, si manda una pattuglia di vigili viabilisti, altrimenti la situazione diventa complicata. Il distributore da cui la Polizia Municipale si riforniva abitualmente, l’Agip di via Bari, non provvede più a erogare carburante, perché sembra che il Comune non abbia provveduto al pagamento. 

NIENTE SOLDI - Sono ancora poche le auto, quelle che escono in notturno, ad avere carburante, ma la riserva, anche quella strategica è destinata a finire. Una situazione ancora più assurda se si pensa che da circa un anno e mezzo la Polizia municipale ha preso in leasing delle auto, quattro utilitarie Fiat, modello Grande Punto, immatricolate “Polizia Locale” e accessoriate proprio per i servizi specifici di controllo del territorio. Hanno un megafono all’interno, hanno un piano di appoggio rigido per compilare pratiche e verbali, sono dotate di un faro di illuminazione direzionale. 

AUTO IN LEASING - Di queste quattro auto, solo una è operativa, ma lo sarà fino a quando il carburante non sarà finito. Insomma, dopo le auto senza assicurazione di qualche tempo fa, ora le auto senza benzina. E chissà che in quest’occasione quei dodici scooter elettrici, se pur definiti lenti e un pessimo acquisto da qualcuno, sarebbero tornati utili. Quanto meno non avrebbero costretto nessuno a mettere mano al portafogli per pagare la benzina, perché sarebbe bastato attaccarli ad una presa di corrente.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725