Mercoledì 17 Agosto 2022 | 12:56

In Puglia e Basilicata

Scu, in manette per rapina collaboratore di giustizia

Scu, in manette per rapina collaboratore di giustizia
È stato notificato a Giampaolo Monaco, di 32 anni, collaboratore di giustizia e presunto esponente del «clan Cerfeda» della Sacra corona unita, un provvedimento di cattura, emesso dal gip del capoluogo salentino. L'uomo, che si trova in una località segreta, è accusato di tentata rapina e tentata estorsione nei confronti del gestore di una sala giochi di Lecce, al quale erano pervenuti dei manifesti funebri

16 Maggio 2009

LECCE - È stato notificato a Giampaolo Monaco, di 32 anni, collaboratore di giustizia e presunto esponente del «clan Cerfeda» della Sacra corona unita, un provvedimento di cattura, emesso dal gip del capoluogo salentino. 

L’uomo, che si trova in una località segreta, è accusato di tentata rapina e tentata estorsione nei confronti del gestore di una sala giochi di Lecce, al quale erano pervenuti dei manifesti funebri. 

I carabinieri del Reparto Operativo di Lecce che hanno svolto le indagini, per gli stessi motivi, hanno arrestato anche il fratello Mirko di 25anni, «gambizzato» proprio ieri pomeriggio nei pressi di casa con alcuni colpi di pistola esplosi da alcuni sconosciuti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725