Giovedì 18 Agosto 2022 | 04:15

In Puglia e Basilicata

Tribunale respinge richiesta danni di Fitto

Tribunale respinge richiesta danni di Fitto
LECCE - Il tribunale civile di Lecce ha rigettato la richiesta di risarcimento danni (per un milione di euro) proposta dal ministro per gli Affari Regionali, Raffaele Fitto, nei confronti del procuratore aggiunto del tribunale di Bari, Marco Dinapoli, per il contenuto dell’intervista rilasciata dal magistrato al quotidiano "la Repubblica" il 22 giugno 2006.
• Il legale di Fitto: il Tribunale ha dato ragione a Fitto e ha condannato "Repubblica"

15 Maggio 2009

LECCE - Il tribunale civile di Lecce ha rigettato la richiesta di risarcimento danni (per un milione di euro) proposta dal ministro per gli Affari Regionali, Raffaele Fitto, nei confronti del procuratore aggiunto del tribunale di Bari, Marco Dinapoli, per il contenuto dell’intervista rilasciata dal magistrato al quotidiano 'la Repubblicà il 22 giugno 2006.


Il giudice leccese – spiega in una nota il legale di Dinapoli, Claudio Fanelli – ha ritenuto "del tutto infondata la richiesta di risarcimento danni ed ha condannato l’on.Fitto al pagamento delle spese processuali in favore di Dinapoli" per oltre 9.600 euro.


L'intervista riguardava l’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari (non eseguibile) per corruzione e illecito finanziamento dei partiti a carico del deputato Fitto (e dell’imprenditore ed editore romano Giampaolo Angelucci) nella sua precedente qualità di governatore della Regione Puglia.

• Il legale di Fitto: il Tribunale ha dato ragione a Fitto e ha condannato "Repubblica"

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725