Mercoledì 10 Agosto 2022 | 08:13

In Puglia e Basilicata

Lecce, crolla palazzina in due sotto le macerie

Lecce, crolla palazzina in due sotto le macerie
Il soffitto di una palazzina in ristrutturazione è crollato stamani a Lecce, in zona San Guido. Feriti due operai che stavano effettuando dei lavori. Secondo quanto si apprende dai vigili del fuoco i due sono già stati estratti dalle macerie, trasportati in ospedale sono coscienti, ma in prognosi riservata

12 Maggio 2009

LECCE – A Lecce è crollata la parte superiore di una palazzina. In due sono rimasti sotto le macerie. Secondo le prime notizie sarebbero due operai che lavoravano al solaio della costruzione in via Oslavia 24, zona San Guido alla periferia di Lecce. Sul posto ci sono già vigili del fuoco, personale del servizio di emergenza sanitaria 11, vigili urbani, polizia e carabinieri. 

Le macerie per il crollo del solaio stamani alle 9:55 al rione Castromediano, dove erano in corso lavori di ristrutturazione. I vigili del fuoco scavando anche a mani nude sono riusciti ad estrarre vivi i due operai.
I due soccorsi sono Donato Rubichi, di 67 anni, di Bagnolo  del Salento (Lecce) e Donato Antonio De Salvatore, di 44, di  Giurdignano (Lecce), entrambi dipendenti di un’impresa di costruzioni. In un primo momento si era temuto che sotto le macerie fosse rimasto anche un inquilino, ma nessun altro è rimasto coinvolto nel crollo. I feriti sono stati ricoverati all’ospedale «Vito Fazzi» di Lecce: entrambi sono coscienti, ma i medici non hanno ancora sciolto le prognosi.  

LA ZONA DEL CROLLO IN VIA OSLAVIA 24

via Oslavia a Lecce
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725