Sabato 24 Settembre 2022 | 21:09

In Puglia e Basilicata

Polizia: preso 19enne aspirante "boss" Corato

Polizia: preso 19enne aspirante "boss" Corato
Secondo gli agenti di polizia che lo hanno arrestato - a La Spezia, dove lavora - il terlizzese Pietro Privati, 19 anni, voleva ottenere la fama di "boss". Per questo avrebbe trascorso i suoi giorni di ferie, nel Nord Barese, aggredendo e minacciando la gente, oltre che rubando. Addirittura, sostengono gli investigatori, avrebbe sequestrato un'auto con le persone a bordo e si sarebbe schiantato a forte velocità intimando a tutti il silenzio. Ora è accusato di aver compiuto una sfilza di reati, tra cui: rapina, sequestro di persona e lesioni personali

09 Maggio 2009

BARI - Gli agenti di polizia hanno arrestato a La Spezia Pietro Privati, di 19 anni, di Terlizzi, accusato di aver compiuto una serie di reati, tra cui rapina, sequestro di persona e lesioni personali, allo scopo - sostengono gli investigatori - di ottenere la fama di "boss". Il giovane - in Liguria per lavoro, e in ferie nel suo paese, a Corato (Bari), sino a qualche giorno fa - armato con un coltello, a fine aprile avrebbe bloccato una Mini Cooper, obbligando il proprietario a cedergli la guida. Ma al rifiuto del conducente, gli avrebbe dato una gomitata al volto, mettendosi alla guida del mezzo e sequestrando il malcapitato e altri occupanti del mezzo. 

Sempre secondo quanto accertato dagli investigatori, il 19enne si sarebbe poi lanciato, a folle velocità, sulla strada provinciale 231 in direzione Andria. Sorpassando un’auto, ha urtato contro lo spartitraffico, facendo ribaltare la vettura e procurando ferite a se stesso e ai passeggeri. 

Prima dell’arrivo dei soccorsi, Privati sarebbe scappato, minacciando ancora il proprietario dell’auto e, soprattutto, "consigliandogli" di riferire alla polizia d’essere il responsabile dell’incidente. Privati, quindi, si sarebbe presentato al pronto soccorso dell’ospedale di Corato minacciando i medici e gli infermieri in servizio, ai quali non ha voluto fornire le sue generalità e non ha voluto spiegare il perchè delle sue ferite. 

Durante la sua permanenza a Corato, in compagnia di un complice che è stato identificato, il giovane, inoltre, avrebbe anche aggredito un uomo senza un perchè e ne avrebbe percosso un altro. Quest’ultimo, accasciandosi al suolo tramortito, ha perso il portafogli con 80 euro di cui Privati si sarebbe impossessato. 
Il 19enne, identificato dalle vittime delle aggressioni, è stato arrestato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725