Lunedì 15 Agosto 2022 | 15:20

In Puglia e Basilicata

L'ex capo scalo Alitalia «Noi in Cig disperati»

L'ex capo scalo Alitalia «Noi in Cig disperati»
«Gentile segretario mi chiamo Onofrio Fuiano, iscritto alla Filt-Cgil trasporto aereo dal 1975, cassintegrato Alitalia dall'8 dicembre 2008, capo scalo di servizio c/o l'aeroporto di Bari Palese. In copia a questa mail ci sono anche dei miei colleghi che leggono. E' inutile dirti, caro segretario, le cose come stanno». E' questo l'inizio di una lettera indirizzata al sindacato e inviata alla stampa. «Siamo disperati - continua Fuiano. Non sappiamo più cosa fare».

08 Maggio 2009

Ecco il testo affidato affidato alla Gazzetta on line dall'ex capo scalo Alitalia di Bari:
 
Gentile segretario mi chiamo Onofrio Fuiano, iscritto alla Filt-Cgil trasporto aereo dal 1975, cassintegrato Alitalia dall'8 dicembre 2008, capo scalo di servizio c/o l'aeroporto di Bari Palese. In copia a questa mail ci sono anche dei miei colleghi che leggono. E' inutile dirti, caro segretario, le cose come stanno. Lo sai benissimo. ma è utile ricordarti che noi siamo ancora lavoratori e che siamo ancora rappresentati da voi. 

Solo a febbraio abbiamo ottenuto la Cigs di dicembre, gennaio e poi febbraio. Da da due mesi non otteniamo la Cigds di marzo e aprile. Ma cosa state facendo? Ma possibile che ci state facendo sentire degli stracci, dei mendicanti, dopo una lunga vita dedicata al lavoro?

Nel sito non date informazioni, le strutture di periferia sono disarmate visto che la gestione del problema e centralizzata. Si puo capire perchè dopo 5 mesi che è partita la cassa integrazione la situazione non si è ancora normalizzata? Dobbiamo fare come il sindacato sdl che ha bloccato Fiumicino e l autostarda?

Mi sa che noi della Cgil non siamo di quella portata. Il segretario Epifani in suo discorso a Brindisi parlando di Alitalia aveva detto che la dignita dei lavoratori è stata calpestata e che avrebbe chiesto di chi fossere le responsabilita di questo sfacelo. Visto che a voi è demandata politicamente la questione è arrivata l' ora che ci diate delle risposte definitive sulla situazione ne avete l' obbligo per il ruolo che rappresentate..sembra a veder che stiamo chiedendo elemosina quando questo è un nostro diritto.

Sapere le cose come stanno. La cassa integrazione non l'ho voluta io. Senza dire che sullo scalo di Bari hanno fatto assunzioni a livello unilaterale senza dibattito con il sindacato con tutte le anomalie che ci sono state, almeno a detta dei lavoaratori. Ho il diritto da parte vostra di avere una risposta. Qui ci sentiamo abbandonati. Come se le colpe fossero state le nostre e non della politica e dei soggetti che in questi anni hanno gestito Alitalia
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725