Domenica 25 Settembre 2022 | 16:18

In Puglia e Basilicata

Marco Franchini (Adp) eletto nel consiglio di Assaeroporti

Marco Franchini (Adp) eletto nel consiglio di Assaeroporti
Il direttore generale di Aeroporti di Puglia, Marco Franchini è stato eletto oggi nel Consiglio direttivo di Assaeroporti, l'associazione nazionale delle società di gestione degli Aeroporti italiani. La nomina nel corso dell'assemblea che ha anche eletto Fabrizio Palenzona (presidente di ADR - Aeroporti di Roma) nuovo presidente di Assaeroporti. Palenzona sostituisce il dimissionario Domenica Di Paola, (amministratore unico di Aeroporti di Puglia) che ha ricoperto la stessa carica per oltre tre anni. 

06 Maggio 2009

Il direttore generale di Aeroporti di Puglia, Marco Franchini è stato eletto oggi nel Consiglio direttivo di Assaeroporti, l'associazione nazionale delle società di gestione degli Aeroporti italiani. La nomina è avvenuta questa mattina a Roma nel corso dell'assemblea che ha anche eletto Fabrizio Palenzona (presidente di ADR - Aeroporti di Roma) nuovo presidente di Assaeroporti. Palenzona sostituisce il dimissionario Domenica Di Paola, (amministratore unico di Aeroporti di Puglia) che ha ricoperto la stessa carica per oltre tre anni. 

La nomina di Marco Franchini è un ulteriore riconoscimento al sistema eroportuale pugliese "considerato - ha detto Franchini - una delle realtà aeroportuali più interessanti nel panorama nazioonale anche alla luce dei risyultati di traffico in controtendenza rispetto alla crisi del mercato nazionale" 

Il nuovo Presidente sarà affiancato da quattro vicepresidenti: Fulvio Cavalleri, che sarà confermato nel ruolo di vicepresidente vicario, Giuseppe Bonomi (presidente SEA), Enrico Marchi (presidente SAVE), Mario Fagotti (presidente SASE).

A fronte della crisi che sta investendo il settore del trasporto aereo, il programma di Assaeroporti sarà caratterizzato dalla richiesta al governo e alle forze politiche di una forte ripresa della programmazione a livello nazionale capace di cogliere la sfida di una efficiente intermodalità, anche attraverso la predisposizione di un Piano nazionale dei trasporti.
"In questo quadro, occorre in primo luogo restituire ai gestori aeroportuali le risorse che sono state loro sottratte da un sistema regolatorio e tariffario fermo da quasi dieci anni. Soltanto in questo modo, i gestori potranno riprendere la via degli investimenti necessari a garantire maggiore efficienza, capacità e qualità del servizio. La Direttiva Comunitaria in materia di diritti aeroportuali, se verrà recepita in tempi brevi nel nostro ordinamento, potrebbe essere una buona base di partenza per una fattiva discussione con il Ministero delle Infrastrutture e l’Ente regolatore (l’Enac)".
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 

POTENZA

Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725