Giovedì 18 Agosto 2022 | 22:47

In Puglia e Basilicata

Per la prima volta riunione dei «focolarini» in Puglia

Per la prima volta riunione dei «focolarini» in Puglia
di NICOLA PEPE 
Erano oltre 1200 i presenti nella cornice di «Porto Giardino», a Monopoli. L'azione dei «focolarini » è ispirata a quei principi che animarono la fondatrice del movimento, Chiara Lubich a cui il Comune di Bari ha intitolato la piazzetta dei giardini della chiesa russa. I «focolarini» nel mondo sono circa 130mila (si tratta di persone che hanno preso i voti e sono impegnate a tempo pieno nella loro «attività»). Nei 180 Paesi sfiorano i 6 milioni di simpatizzanti. In Puglia, sono 5mila tra volontari e «interni». Due i «focolari» nella regione: Bari e Lecce

04 Maggio 2009

MONOPOLI - La loro città ideale la chiamano «Mariapoli». È un luogo in cui vivere per gli altri e con gli altri. È la città che tutti sognano ma che il vivere quotidiano cancella dalla mente dando priorità a ciò che appare. Chi la conosce difficilmente se ne separa. «L’essenziale è invisibile agli occhi» è stato il tema del convegno annuale dei «focolarini», il movimento cattolico riconosciuto ufficialmente dalla Chiesa, e fondato da Chiara Lubich (scomparsa un anno fa all’età di 88 anni). Erano oltre 1200 i presenti nella cornice di «Porto Giardino», a Monopoli, dove hanno vissuto per tre giorni la loro «Mariapoli». C’erano molte famiglie con bambini, single, ragazzi. 

Tanti ragazzi che hanno allietato le tre giornate con canti e musiche da loro ideate. Hanno vissuto una tre giorni intensa scambiandosi esperienze di vita e testimoniando le loro azioni del vivere quotidiano a favore degli altri. Hanno condiviso i loro ideali di fede e un momento che è stato definito come un «nutrimento dell’anima». Ma è stata un’occasione per focalizzare alcuni aspetti della «città», quella città sulla quale concentrare una serie di attenzioni avvicinandosi alle esigenze della gente anche collaborando con le istituzioni. 

Il tema scelto per l’incontro di quest’anno è considerato lo specchio della realtà di tutti i giorni: la società mette da parte «la ricchezza che l’uomo possiede dentro di sè andando controcorrente in un mondo che invece punta a tutto ciò che appare» è scritto in una nota. I «focolarini» hanno organizzato forum sulla famiglia, sull’economia della famiglia; sessione particolarmente seguita, quella sui rapporti con i figli nelle coppie separate. Non sono mancate incontri sui temi di legalità e giustizia (relatore il pm della Dda, Giuseppe Gatti). Grande attenzione anche ai giovani: teatro e cinema, ma soprattutto comunicazione e social network (es. Facebook) cercando di comprendere come utilizzarli al meglio. 

L’incontro (regionale) di quest’anno si è svolto per la prima volta in Puglia e non in Abruzzo, come accaduto negli ultimi 15 anni. Una scelta non casuale: l’obiettivo è stato quello di illuminare il tema della «città», anche in attesa del «city fest» una catena di eventi che partirà il prossimo anno in Brasile e che si articolerà in tutti i paesi del mondo con forum dedicati alla città: organizzazione, povertà, vivibilità, rapporto sociali e così via. 

L’azione dei «focolarini » è ispirata a quei principi che animarono la fondatrice del movimento, Chiara Lubich a cui il Comune di Bari ha intitolato la piazzetta dei giardini della chiesa russa. Una scelta non casuale ma significativa dell’opera svolta dalla Lubich proprio per favorire l’unità tra i popoli. «Che tutti siano uno», il motto di vita di Chiara Lubich (disse definitivamente «sì» a Dio all’età di 23 anni) e che per sua volontà è stato inciso sulla sua lapide. Dopo di lei ci sarà sempre un’altra donna (per volontà di Papa Giovanni Paolo II): si chiama Maria Voce e sarà presto in Puglia per una visita. 

I «focolarini» nel mondo sono circa 130mila ( si tratta di persone che hanno preso i voti e sono impegnate a tempo pieno nella loro «attività»). Nei 180 paesi sfiorano i 6 milioni di simpatizzanti. In Puglia, sono 5mila tra volontari e «interni». Due i «focolari» nella nostra regione: Bari e Lecce.
NICOLA PEPE
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725