Mercoledì 17 Agosto 2022 | 18:45

In Puglia e Basilicata

Fornitori ospedalieri alla Regione Puglia: ora pagate i vostri debiti

Fornitori ospedalieri alla Regione Puglia: ora pagate i vostri debiti
Malgrado i fondi arrivati attraverso il Decreto del Presidente del Consiglio (con lo sblocco di risorse per un totale di 491 milioni di euro), l'Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia denuncia: «Le transazioni già chiuse, rappresentano appena il 10%. Infatti, con esclusione dell'Azienda Ospedaliera Policlinico, attendiamo la chiusura delle transazioni entro il 10 maggio con le Asl Bari e Asl Lecce, entro il 24 maggio Foggia ed entro il 31 Maggio con l'Asl di Brindisi»
• Fiore: attenzione ai viaggi della speranza per le cure iperbariche

04 Maggio 2009

BARI - L'Aforp, Associazione Fornitori Ospedalieri Regione Puglia lancia l’allarme. «Nonostante la disponibilità delle nostre aziende alle transazioni ed alla rinuncia agli interessi moratori maturati e maturandi, il deficit della Sanità Pugliese, rischia di appesantirsi se le strutture burocratiche delle Asl, non asseconderanno agli accordi proposti dalla nostra Associazione». 

Il Presidente Aforp, Giuseppe Marchitelli ha anticipato gli scenari che potrebbero presentarsi nei prossimi mesi:» per evitare un tracollo economico delle stesse aziende fornitrici ma soprattutto per contribuire attraverso alcune nostre rinunce, quali quota interesse e spese legali, a contenere la spesa Pubblica Sanitaria». «I fondi arrivati attraverso il Decreto del Presidente del Consiglio con lo sblocco di risorse per un totale di 491 milioni di euro – ha asserito Giuseppe Marchitelli – avrebbero potuto consentire, in tempi rapidi, di arginare il debito sanitario, ma le pastoie burocratiche delle strutture Asl, ritardano la conclusione delle transazioni concordate con i vertici delle singole Aziende Sanitarie anche se c'è da registrare una nota molto positiva». 

«Riguarda un caso di eccellenza – ha affermato il Presidente Aforp – nel panorama del sistema burocratico regionale: l’Azienda Ospedaliera del Policlinico di Bari attraverso i vertici amministrativi e con tempismo ha sbloccato la situazione e ha favorito una facile e celere procedura amministrativa dell’ attività di liquidazione delle fatture alle imprese del sistema Sanitario Pugliese relativamente a nostri associati nel pieno rispetto dei tempi previsti dalle transazioni».

«Le transazioni già chiuse, rappresentano – ha dichiarato ancora Marchitelli – appena il 10% circa mentre attendiamo che, anche le altre Asl, provvedano, a concludere, gli accordi sottoscritti nei tempi prefissati». «Infatti, con esclusione dell’Azienda Ospedaliera Policlinico, attendiamo la chiusura delle transazioni entro il 10 maggio con le Asl Bari e Asl Lecce, entro il 24 maggio Foggia ed entro il 31 Maggio con l’Asl di Brindisi». 

«Noi confidiamo – ha concluso il Presidente Aforp – nell’efficace azione delle singole strutture perchè le transazioni rappresentano un’opportunità per contenere la spesa sanitaria regionale ed evitare ulteriori appesantimenti del deficit, sarebbe un primo passo per invertire la tendenza negativa».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725